martedì 28 marzo - Aggiornato alle 08:17

«Alchemaya», l’opera sintonica ed esoterica di Max Gazzè in anteprima nazionale a Spoleto

Prosegue «Live in Umbria» con il Teatro Menotti che il 1 aprile ospiterà il progetto musicale di Gazzè e Bohemian Orchestra di Praga, in città dal 28 marzo

Alchemaya con Max Gazzè

di D. N.

Sintonica ed esoterica. Un’opera originale suonata insieme alla Bohemian Symphony Orchestra di Praga e prodotta da Otr Live. Nell’aprile 2017 Max Gazzè sarà impegnato con quello che appare il suo progetto artistico più innovativo e la sua opera sintonica dal titolo ‘Alchemaya’. Il debutto è previsto il 3 aprile nel prestigioso Teatro dell’Opera di Roma, ma prima a Spoleto ci sarà l’anteprima nazionale. Al Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’, infatti, il cartellone di ‘Live in Umbria’ targato Athanor Eventi – grazie ancora al patrocinio e alla collaborazione del Comune di Spoleto e dopo che la Compagnia Nazionale Raffaele Paganini ha già portato in scena lo scorso 11 febbraio la magia de ‘Il lago dei cigni’ – proseguirà sabato 1 aprile (ore 21.15) con l’anteprima nazionale del nuovo progetto musicale di Gazzè. L’opera ‘Alchemaya’ sarà allestita a Spoleto dal 28 marzo con artista e musicisti della Bohemian Orchestra di Praga che quindi saranno in città per una settimana.

Spettacolo in due parti Suonato con la Bohemian Symphony Orchestra di Praga, il concerto sarà articolato in due parti: la prima è un’opera originale in cui Max e il fratello Francesco fondono insieme, attraverso nuove composizioni, gli approfondimenti esoterici condotti da Max negli ultimi 20 anni; la seconda parte propone brani tratti dal repertorio storico di Max riarrangiati in chiave sintonica, un neologismo creato appositamente per definire il concetto di integrazione tra strumenti sinfonici e sintetizzatori.

Tour in teatri prestigiosi Un progetto che, dopo il debutto spoletino, toccherà i sei teatri più prestigiosi in Italia come il già citato Teatro dell’Opera di Roma (3 aprile) ma anche il Teatro dell’Opera di Firenze (8 aprile), Teatro San Carlo di Napoli (10 aprile), Teatro Arcimboldi di Milano (11 e 12 aprile), Gran Teatro di Padova (13 aprile) e Auditorium del Lingotto di Torino (14 aprile).

Cartellone ‘Live in Umbria’ ‘Live in Umbria’, il contenitore di eventi umbri firmati Athanor Eventi, non si ferma solo al Teatro Nuovo ‘Gian Carlo Menotti’ di Spoleto: il nuovo brand è stato pensato, al momento, anche per il Teatro Morlacchi di Perugia e lo Spazio Fabbrica di Lugnano in Teverina: tra concerti, danza e teatro con anteprime e date uniche in Umbria sono protagonisti, tra gli altri, Carmen Consoli (che si è esibita già il 28 febbraio scorso) ed Enrico Ruggeri con i suoi storici Decibel (25 marzo) a Perugia; oppure Barbara De Rossi ed Emanuela Grimalda (con i loro spettacoli già archiviati tra febbraio e marzo), Marco Morandi (26 marzo) e Trasimeno Clearwater Revival (9 aprile) a Lugnano in Teverina. ‘Live in Umbria’ vuole mettere in rete, in un unico progetto culturale, tutti gli eventi per promuove lo spettacolo dal vivo in Umbria e per garantire la qualità ed il livello culturale dell’offerta. Ad idearlo è stata l’associazione Athanor Eventi che da oltre venti anni organizza in Umbria, nella provincia di Perugia e Terni, eventi di spettacolo dal vivo (stagioni teatrali, rassegne, festival, concerti). I biglietti per gli eventi, compreso quello di Max Gazzè, sono acquistabili sul circuito www.tickeitalia.com.