lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 12:27
12 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:04

Narni, la raccolta differenziata vola fino al 74% nel mese di agosto: «Tra le migliori in Italia»

L’assessore Morelli: «Questa filiera è ormai ampiamente radicata tra la popolazione»

Narni, la raccolta differenziata vola fino al 74% nel mese di agosto: «Tra le migliori in Italia»
Bidoni per la raccolta differenziata

Vola fino al 74 per cento per il mese di agosto la raccolta differenziata nel territorio comunale di Narni. Ne dà notizia l’assessore all’Ambiente Alfonso Morelli, rendendo noti i dati dall’inizio dell’anno che parlano di numeri in crescita. «Siamo una delle realtà più virtuose da questo punto di vista nel panorama nazionale», esulta il responsabile della giunta del sindaco Francesco De Rebotti.

I numeri Secondo una nota del Comune da gennaio ad oggi la percentuale è aumentata del 28 per cento, passando dal 46 iniziale al 74. A febbraio la crescita è stata del 51 per cento, a marzo del 59 per cento, ad aprile del 63, a maggio del 66, a giugno del 69 e a luglio del 75. «Con questi dati – commenta Morelli – ci attestiamo come una realtà tra le più virtuose in Italia e decisamente al passo con gli obiettivi e le direttive europee. E’ confortante in particolare il superamento del 70 per cento nei mesi estivi, ovvero in quel periodo dell’anno difficile da gestire per l’afflusso turistico e le tante sagre ed eventi. Si sta ormai diffondendo ed anzi è ampiamente radicata una cultura della sostenibilità ambientale, soprattutto nel rapporto con i nostri rifiuti».

Gli obiettivi L’obiettivo dei prossimi mesi, secondo l’amministrazione, è «consolidare la percentuale ed affinare il servizio con opportune azioni correttive». «In quest’ottica definiremo con maggior dettaglio il settore delle utenze non residenti, migliorando, come si sta facendo in ambito Ati4, le azioni per la raccolta di pannolini e pannoloni».

Diverse iniziative L’assessore Morelli ricorda le diverse iniziative sperimentali che hanno contribuito a far crescere la differenziata. «Faccio riferimento agli ecocompattatori, agli incentivi per l’autoconferimento in piattaforma, alla promozione dei pannolini ecologici, alla raccolta dell’amianto, alle iniziative ‘Solido e Legacciola’ contro lo spreco alimentare, alle raccolte benefiche di cellulari e alla sperimentazione della raccolta domiciliare degli abiti usati che è stata presa come esempio per le aree di gestione Asm e proprio per questo motivo è di prossima riattivazione per tutto il territorio comunale insieme all’avvio della raccolta oli vegetali». La piattaforma ecologica di Maratta, secondo l’assessore, nel 2015 ha visto servire circa 1.500 utenti, mentre si è consolidata, con cadenza settimanale, la raccolta domiciliare di ingombranti, sfalci e potature. Con il censimento utenze infine, nel primo semestre dell’anno si sono regolarizzate 600 utenze sulle 10.000 attualmente attive.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250