lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 19:19
20 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 10:42

Narni: in arrivo polizza assicurativa collettiva contro scippi, rapine e spaccate

Approvata dal consiglio comunale la mozione presentata dal democratico Rubini

Narni: in arrivo polizza assicurativa collettiva contro scippi, rapine e spaccate
Comune di Narni (foto Rosati)

Il consiglio comunale di Narni ha dato mandato al sindaco e alla giunta di stipulare un modello di polizza assicurativa collettiva per i cittadini, diretta alle vittime di furti, scippi, spaccate e rapine garantendo tutto l’aiuto e il supporto necessario ai singoli, alle famiglie e agli anziani.

Comune di Narni Con la mozione presentata in aula lo scorso 15 settembre, approvata all’unanimità da tutti i gruppi politici, il consigliere Pd Giovanni Rubini ha riconosciuto la centralità dei temi della legalità e della sicurezza, pensando ad una forma di tutela dei cittadini, sulla scorta di quanto già sperimentato in altri Comuni d’Italia. «L’ente – scrive il consigliere nell’atto – deve poter mettere a sistema tutti gli interventi utili a garantire alla popolazione il diritto di abitare in una città sicura, decorosa, vitale e quindi vivibile. Questo tipo di intervento – puntualizza Rubini – non intende sostituire l’indispensabile attività di prevenzione del crimine da parte delle forze dell’ordine, ma garantire l’aiuto e la vicinanza alle persone che hanno subito danni materiali o traumi, cercando di alleviare quelle problematiche che di solito conseguono un evento criminoso».

Polizza collettiva Con l’approvazione della mozione, all’amministrazione comunale di Narni è stato dato mandato di attivare un proprio iter per la stipula di una polizza collettiva ma intanto potrebbe essere d’esempio il modello Veneto: «Qui molti Comuni hanno promosso tra i propri abitanti questo strumento, col quale sono assicurati i beni di proprietà dei componenti dei nuclei familiari nel comune contraente dall’arredamento al vestiario, da macchine e macchinari a oggetti di valore artistico, anche libri e merce varia, sino a un massimo di 1.500 euro per assicurato. Guasti provocati dai ladri o atti vandalici – spiega il dem – sono coperti per 5mila euro (mille per sinistro). Fra le somme assicurate c’è anche il denaro al seguito dell’assicurato, purché prelevato da posta o banca, entro un’ora dall’operazione effettuata, fino a un massimo di 500 euro pensato appositamente per gli anziani che ritirano la pensione. Anche le amministrazioni di Perugia e Orvieto stanno promuovendo assicurazioni collettive per i propri cittadini, a Narni durante la Corsa all’Anello si verificano atti spiacevoli, e l’adozione di tale provvedimento potrebbe essere utile».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250