sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 03:30
14 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:49

Narni, ecco il mini viadotto per strada di Morellino: «Sarà riaperta per l’inizio dell’autunno»

L’amministrazione comunale presenta il progetto: «Investimento da 200 mila euro»

Narni, ecco il mini viadotto per strada di Morellino: «Sarà riaperta per l’inizio dell’autunno»

Sarà un mini viadotto a risolvere i problemi di stabilità della strada di Morellino, i cui lavori sono stati avviati dall’amministrazione comunale che punta a terminare il cantiere e a riaprire la strada entro l’inizio di autunno. Il progetto è stato illustrato giovedì in conferenza stampa dall’assessore ai Lavori pubblici Gianni Giombolini e dal dirigente al settore Pietro Flori.

I soldi L’intervento prevede un investimento complessivo di 200 mila euro, 150 mila stanziati dal Comune e 50 mila già inviati in passato dalla Regione e utilizzati per le prime opere urgenti di drenaggio delle acque della scarpate. La strada di Morellino era chiusa da circa 5 anni, da quando nell’inverno 2011 le piogge avevano determinato dei crolli.

Ecco il miniviadotto «Finalmente – ha detto l’assessore Giombolini – abbiamo trovato i fondi per riaprirla, reperendo risorse proprie dal bilancio comunale. Si tratta di un’opera molto importante per tutta la zona e per i numerosi residenti». «L’idea del miniviadotto – ha spiegato Flori – deriva dal fatto di dover trovare una soluzione meno costosa di quella che avrebbe dovuto ripristinare le pendici. In quel caso si sarebbe trattato infatti di un’opera di proporzioni molto più vaste che naturalmente avrebbe comportato un maggior aggravio di costi».

Lavori avanti Il cantiere, hanno reso poi noto assessore e dirigente, servirà anche per mettere a posto un tratto immediatamente precedente quello chiuso e che era stato danneggiato successivamente sempre per via delle piogge. L’assessore Giombolini ha colto anche l’occasione per fare il punto della situazione sulle altre strade comunali facendo riferimento in particolare alla strada di Valleorza (frazione di Morione), alla strada di Pietrestille (frazione di Vigne) e a quella di Campovallone (frazione di Capitone). «Attualmente purtroppo – ha detto – non abbiamo risorse sufficienti per intervenire direttamente ma siamo in procinto di chiedere alla Regione un aiuto per poter al più presto risolvere anche questi problemi».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250