martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 00:26
22 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:53

Mostra del cavallo, 50 candeline e timori per il futuro: «Va ripensata per farla sopravvivere»

Presentata la kermesse in programma a Città di Castello dal 9 all'11 settembre: «Presenti 200 espositori, abbassato costo dei biglietti»

Mostra del cavallo, 50 candeline e timori per il futuro: «Va ripensata per farla sopravvivere»
Massetti, Cecchini, Bacchetta, Duranti e Citerbo

di Barbara Maccari 

È stata presentata ufficialmente lunedì mattina, nella sala del consiglio comunale di Città di Castello, la 50esima edizione della Mostra nazionale del cavallo, che si terrà dal 9 all’11 settembre presso la sede della Fattoria Autonoma Tabacchi di Cerbara. Luci ed ombre sul futuro della manifestazione, come ha sottolineato il sindaco Luciano Bacchetta: «I grossi finanziamenti pubblici non ci sono più, nel 2017 occorrerà cambiare la veste alla manifestazione, rinnovarla, affinché possa continuare a sopravvivere».

Riduzione area allestimento «Snodo fondamentale di tutte le scelte è il consolidamento del legame con il territorio, con le sue energie professionali ed economiche, ma anche e soprattutto con quella passione che ogni anno porta alla Mostra migliaia di persone – ha dichiarato il vice presidente dell’associazione Mostra nazionale del cavallo Domenico Duranti – ed è per questo che al ridimensionamento dell’area esterna riservata alla manifestazione, dovuto quest’anno ad esigenze produttive della proprietà, abbiamo risposto con scelte che porteranno a Città di Castello eventi e presenze di rilievo internazionale, oltre 400 cavalli e più di 200 espositori. Quest’anno abbiamo deciso, inoltre, di fare un regalo a tutti gli appassionati abbattendo il costo del biglietto d’ingresso, che sarà ridotto da 12 a 10 euro (da 8 a 5 euro per gli over 65), consentendo di entrare gratuitamente alla Mostra a tutti i giovani fino a 14 anni di età (finora il limite era 12 anni) e alle persone diversamente abili, con agevolazioni per assistere al Gran Gala equestre serale e un pacchetto scontato per l’ingresso studiato appositamente per favorire le famiglie».

Finanziamenti «Per l’edizione 2016 – ha spiegato l’assessore regionale Fernanda Cecchini – è stata costretta a fare un miracolo con l’aiuto della Regione, che per la prima volta sostiene la manifestazione con un doppio assessorato, portando di fatto un valore aggiunto. La prossima edizione sarà ancora più difficile da organizzare dal punto di vista economico, per questo occorre fare una riflessione seria sul futuro della Mostra. Con una 50esima edizione importante e di alto livello segneremo un ideale punto di svolta per una complessiva revisione della formula della manifestazione, alla luce di un quadro finanziario, di una composizione societaria del soggetto promotore e di una situazione logistica che sono definitivamente mutati e impongono scelte per valorizzare un’esperienza che è unica nel panorama nazionale ed è un valore aggiunto per questo territorio».

Difficoltà economiche Un’analisi sullo stato attuale della Mostra l’ha fatta il sindaco Luciano Bacchetta: «Questa 50esima edizione non era affatto scontata, viviamo una fase difficile e complessa, non ci sono più i finanziamenti pubblici a pioggia, quindi dobbiamo fare di necessità virtù: salvaguardare il patrimonio e la grande passione per il cavallo che la Mostra in tutte queste edizioni ha creato, dall’altro lato, andranno valorizzate le nostre risorse territoriali, andrà fatto sistema. Nel 2017 la Mostra andrà ripensata, rinnovata, occorrerà darle un’altra veste per farla crescere».

Programma edizione 2016 Il programma sportivo avrà l’evento clou nel campionato europeo seniores di Monta da lavoro tradizionale, organizzato dalla Fitetrec-Ante sotto l’egida della Federazione internazionale di turismo equestre e del Coni. Saranno sette le nazioni a contendersi il titolo continentale con appassionanti sfide di abilità e precisione. Per la prima volta arriverà a Città di Castello la Fanfara a cavallo della polizia di Stato, che porterà alla Mostra il fascino e l’eleganza dei cavalieri in divisa guidati dall’ispettore capo Silverio Mariani, con un repertorio musicale solenne ed emozionante che entusiasmerà il pubblico. Di grande impatto spettacolare sarà il gran Gala night of the stars anniversary, che omaggerà i 50 anni della Mostra del cavallo con artisti di fama internazionale e un programma ispirato alle peculiarità e alle eccellenze della terra umbra, con l’inedito incontro tra tartufo e cavallo nel numero principale dello show, del quale saranno protagonisti Bartolo Messina e gli Aragona’s sotto la direzione artistica e la regia di Nico Belloni.

Cavallo e non solo I padiglioni espositivi saranno ampliati per ospitare due novità che valorizzeranno l’offerta commerciale della manifestazione. La prima sarà «Eco Natura, il Salone del Turismo Rurale», che, come ha spiegato nella conferenza stampa di stamattina l’organizzatore dell’evento Marco Citerbo, presenterà il progetto interregionale «In.Itinere» per la promozione dei viaggi di qualità, di cui l’Umbria è capofila, e promuoverà i soggiorni a contatto con l’ambiente, portando a Città di Castello 130 espositori e 60 buyers italiani e stranieri per uno workshop sull’offerta turistica nazionale. La seconda novità sarà «L’Italia dei sapori», una selezione di aziende specializzate del settore enogastronomico provenienti da tutte le regioni della Penisola, che proporrà ai visitatori un viaggio nella cultura del buon mangiare e delle produzioni tipiche di qualità. A completare l’offerta espositiva sarà il salone delle attrezzature e della promozione ippica, con il meglio della produzione tecnica di settore. Nel segno della sperimentazione sarà l’incontro tra cavallo e sigaro, grazie alla partecipazione del Cigar Club Valtiberino di Città di Castello.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250