Quantcast
venerdì 7 ottobre - Aggiornato alle 05:11

Podcast, «Alibi. Il luglio caldo di Liboni». Ep. 4: La tana del Lupo

EPISODIO 4 

La polizia rintraccia la moto rubata con cui è scappato il famigerato Luciano Liboni. Nel bauletto ci sono vestiti nuovi per camuffarsi, un sacco a pelo e una cartina geografica. Il Lupo non ha problemi di soldi: porta con sé il bottino di un paio di rapine agli uffici postali. Ogni pattuglia ha la sua foto segnaletica sul cruscotto. Il fuggiasco potrebbe sintonizzarsi sulle frequenze radio dei suoi inseguitori che mantengono in cripto le comunicazioni più scottanti. Per alcuni il bandito è l’antieroe e sui muri compaiono scritte inquietanti: «Liboni uccidili tutti». Il Lupo viene segnalato contemporaneamente in varie regioni d’Italia: la caccia all’uomo è complicatissima. Il criminale è malato e vengono diffidati i farmacisti dal vendergli le medicine. È feroce e imprevedibile. Bisogna sforzarsi di ragionare come lui: stretto, rabbioso, disperato e senza punti di riferimento.

«ALIBI. IL LUGLIO CALDO DEL LUPO»: IL PODCAST SUL BANDITO LIBONI

La miniserie Questa è la quarta puntata della miniserie podcast «Alibi. Il luglio caldo del Lupo Liboni» realizzato da Enzo Beretta in collaborazione con Riccardo Luchini. Ricky L si è occupato della selezione delle musiche autoprodotte, del sound design e del montaggio. Il podcast che racconta gli ultimi dieci giorni di vita del bandito umbro si compone di cinque puntate.

Credits: Bruno Ruggiero.
Thanks to Riccardo Luchini, Luca Ginetto and Riccardo Milletti.

 

LE ALTRE PUNTATE DELLA MINISERIE PODCAST «ALIBI. IL LUGLIO CALDO DEL LUPO LIBONI»

EP. 1: «UCCISO A SANGUE FREDDO»

EP. 2: «UNA VITA DA BANDITO»

EP. 3: «WANTED»