Quantcast
martedì 19 ottobre - Aggiornato alle 21:45

Alibi, il podcast. Un naufrago alla ricerca del tesoro di Montecristo

Davide Pecorelli, 45 anni, è il naufrago di Montecristo fermato da una motovedetta dei carabinieri mentre va a cercare il tesoro nell’isola in cui Alexandre Dumas ambientò il suo celebre romanzo. Una storia surreale. Tutti credono morto l’imprenditore umbro perché otto mesi fa, pur di scappare ai creditori italiani, ha inscenato il suo efferato omicidio in Albania. Il parrucchiere, invece, se ne sta in spiaggia a prendere il sole, a bere mojito e giocare a calcetto. Racconta di essere uno scrittore. Finché parte armato di mappa, pala e piccone per estrarre improbabili monete d’oro all’Argentario. Le ultime scene sono piuttosto cinematografiche. Il gommone preso in affitto con un documento falso finisce la benzina esattamente quando l’ex arbitro solca le acque trasparenti al largo delle coste. Come in un miraggio i giudici che indagano sulla sua uccisione vedono entrare «Il Cipolla» in Procura. Indossa una maglia con la scritta Fuck. Una gaffe dietro l’altra, un rosario di frasi surreali: «Un prete mi ha aiutato a bruciare la macchina con alcune ossa dentro, sembravamo Fantozzi e Filini».

Testo e voce: Enzo Beretta
Musiche e postproduzione: Ricky L