sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 01:49
2 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:20

Maxisequestro di cocaina nell’airbag della Fiat 500. Perugia, polizia blocca carico da un milione di euro

La Narcotici trova 6,5 chili di 'neve' sotto il cruscotto dell'utilitaria di un operaio albanese. «Sono in Umbria per vacanza», dice lui. Principio attivo oltre il 90 %, utile per 26 mila dosi

Maxisequestro di cocaina nell’airbag della Fiat 500. Perugia, polizia blocca carico da un milione di euro

MULTIMEDIA

Guarda le foto

di En.Ber.

Sei chili e mezzo di cocaina sono stati sequestrati dalla sezione antidroga della questura di Perugia ad un albanese di 27 anni bloccato tra Corciano ed Olmo a bordo di una Fiat 500. Il valore della sostanza stupefacente – è stato riferito dagli investigatori – si aggira intorno a un milione di euro. Dalle analisi svolte nei laboratori della polizia scientifica il principio attivo della sostanza stupefacente è risultato superiore al 90 per cento. Secondo le stime con quei panetti, contrassegnati da immagini di delfini e marchio TX e rintracciati nel vano di alloggiamento dell’airbag, sarebbe stato possibile confezionare circa 26 mila dosi.

Fotogallery: la cocaina sequestrata

Corriere in carcere Il 27/enne, regolare sul territorio italiano e in regola con i documenti di soggiorno, ha tentato di convincere gli investigatori della sezione narcotici della squadra mobile dicendo di essere arrivato a Perugia per trascorrere un periodo di vacanza ma gli investigatori non gli hanno creduto e hanno iniziato la perquisizione. L’arresto di domenica è stato convalidato dall’autorità giudiziaria e lo straniero è tuttora detenuto nel carcere di Capanne.

Ingente sequestro I dettagli dell’operazione sono stati forniti stamani nel corso di una conferenza stampa dal vicequestore Marco Chiacchiera, dall’ispettore superiore Rita Ficarra e dall’assistente capo Giuseppe Tunesi. Secondo gli investigatori si tratta di uno dei sequestri più ingenti avvenuti a Perugia negli ultimi anni: la droga era destinata al mercato perugino e stando a quanto si è appreso proveniva dal Nord Italia.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250