venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 13:45
27 aprile 2016 Ultimo aggiornamento alle 14:47

Maxi gara del gas, Cgil in pressing su Vus: «Non trasferire personale a nuovo gestore»

Segreteria provinciale e Rsu chiedono nuove assunzioni e riorganizzazione settore acqua

Maxi gara del gas, Cgil in pressing su Vus: «Non trasferire personale a nuovo gestore»
La sede Vus di Spoleto

Non trasferire dipendenti al nuovo gestore del gas, ma anzi procedere a nuove assunzioni e riorganizzazione del settore acqua. Queste le richieste messe sul tavolo del Consiglio di amministrazione della Vus dalla segreteria territoriale e dalla Rsu di Filctem-Cgil anche in vista dell’esito della maxi gara per la distribuzione del gas nel nuova zona Atem 2 che si estende da Spoleto a Gubbio passando per Todi, Foligno e Assisi.

Cgil chiede nuove assunzioni in Vus In questo senso il sindacato esprime preoccupazione per l’eventuale «identificazione del personale da traghettare nella società che si aggiudicherà la distribuzione del gas a oltre 100 mila utenze, anche perché – si legge in una nota firmata dalla sigla – l’organico operativo nel comparto acqua e gas è ormai ridotto ai minimi termini, mancando da anni un turn over capace di equilibrare uscite che proseguiranno anche nei prossimi mesi a causa di ulteriori pensionamenti». Dai timori alle richieste il passo è breve, tant’è che la Filctem-Cgil al board della multiservizi pubblica guidata dal presidente Maurizio Salari chiede di definire un programma di nuovo assunzioni.

Riorganizzazione per settore acqua In particolare i sindacalisti chiedono un «un percorso di riorganizzazione che investa specificatamente il settore acqua, che resterà in capo a Vus al pari della depurazione» oltre naturalmente all’igiene pubblica. Secondo la sigla occorre puntare «alla valorizzazione della qualità del servizio e alla crescita delle figure esistenti attraverso piani formativi mirati e riduzione delle attività fino a oggi esternalizzate». Alla luce della carenza di personale e dell’avvio della gara per l’individuazione di un nuovo gestore del gas, la segreteria provinciale e la Rsu sollecitano «alternative al passaggio diretto dei dipendenti Vus da inserire nel bando, come forme temporanee di collaborazioni per il trasferimento delle conoscenze tecniche necessarie a garantire la continuità della gestione delle rete».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250