venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 12:02
21 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:21

Mattarella in Galleria tra Beato Angelico e Piero della Francesca: «È un museo sorprendente»

Passeggiata di 40 minuti per il presidente della Repubblica accompagnato dal direttore Marco Pierini: «È rimasto colpito, ha dimostrato conoscenze non superficiali»

Mattarella in Galleria tra Beato Angelico e Piero della Francesca: «È un museo sorprendente»
Mattarella all'ingresso del museo (foto F.Troccoli)

di Daniele Bovi

Il Maestro di San Francesco, le Storie di San Bernardino e Piero della Francesca e non solo. È di fronte a questi autori e queste opere che si è soffermato in particolare il presidente della Repubblica Sergio Mattarella mercoledì mattina all’interno della Galleria nazionale dell’Umbria, dov’era in programma una visita privata del Capo dello Stato durata circa 40 minuti; appuntamento in calendario al termine della cerimonia, alla quale ha preso parte, per l’inaugurazione del 13esimo biennio della Scuola di giornalismo di Perugia. «Abbiamo fatto una passeggiata – racconta a Umbria24 il direttore del museo, Marco Pierini – toccando tutte le opere più importanti, dalla prima all’ultima sala; abbiamo cercato di proporgli un’antologia di tutto».

FOTO: CECCHINI SULLE LOGGE DEL DUOMO
VIDEO: PARLA MATTARELLA

La passeggiata Mattarella si è soffermato a lungo in particolare sul crocifisso del Maestro di San Francesco, tra le opere più note (risalente al tardo Duecento) della collezione ospitata nelle sale del museo umbro, sulle opere di Beato Angelico e sulle otto tavolette che raccontano le storie di San Bernardino da Siena, datate 1473. «La cosa che ci ha detto più spesso – prosegue Pierini – è che è la Galleria è un museo sorprendente. Il presidente è rimasto particolarmente colpito dalla sua ampiezza e dalla qualità delle opere». Un Mattarella che ha colto anche una delle particolarità della Galleria, ovvero il fatto che è ospitata in quello stesso palazzo dei Priori dove ha sede anche il Comune.

MATTARELLA A PONTE FELCINO: «GIORNALISMO OSSATURA DELLA SOCIETÀ»
FOTO: MATTARELLA ALLA SCUOLA DI GIORNALISMO

«Molto piaciuta» «Tra l’altro – prosegue sempre Pierini – ha dimostrato una conoscenza non superficiale della storia dell’arte, anticipando spesso alcune spiegazioni che avevo preparato, divertendosi a scoprire le cose, anche quelle che avevamo pensato di non fargli vedere; nel complesso credo gli sia molto piaciuta e siamo stati tutti molto contenti». Insieme a Pierini, hanno seguito la visita anche la presidente della Regione Catiuscia Marini, l’assessore regionale alla Cultura, Fernanda Cecchini, il sindaco di Perugia, Andrea Romizi, e il sottosegretario al ministero dei Beni culturali, Ilaria Borletti Buitoni. Mattarella è ripartito poi alla volta di Roma intorno alle 13.30.

Twitter @DanieleBovi

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250