venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 23:59
30 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 14:22

Marsciano, dall’1 al 7 la Festa di Liberazione che compie 18 anni. E arrivano i ragazzi di Lercio

Appuntamento al parco verde di Schiavo tra cucina, politica, musica e divertimento

Marsciano, dall’1 al 7 la Festa di Liberazione che compie 18 anni. E arrivano i ragazzi di Lercio
Il manifesto della festa

Torna a Marsciano dal primo al sette agosto la Festa di Liberazione organizzata dal Prc dell’Umbria. L’edizione 2016 è la numero diciotto della manifestazione, «per tutta la sinistra Marscianese – è detto in una nota – un appuntamento importante che si configura come spazio aperto dedicato al confronto e al dibattito sui temi dell’attualità e della politica. La nostra manifestazione ormai ha scavalcato i confini canonici tipici di una manifestazione politica, da anni infatti intercetta le energia, la partecipazione e la passione sociale di molte persone slegate da alcuna formazione politica, oltre che dei movimenti e dei comitati di cittadini. Ci apprestiamo a vivere una settimana carica di eventi, che coinvolgerà un’ampia fetta di giovani e meno giovani della media valle del Tevere e che sarà una cartina tornasole per le attività della nostra sezione. Abbiamo voluto dimostrare di essere diventati maggiorenni osando allungare la manifestazione arrivando a 7 giorni di festa dal 1 al 7 agosto».

TUTTO IL PROGRAMMA

Diciottesima edizione Oltre all’angolo dedicato alla cucina, al parco verde di Schiavo ci saranno «tante iniziative di spessore, tra le quali – sottolineano gli organizzatori – le più importanti saranno lo spettacolo a cura della redazione di Lercio.it martedì 2 agosto, il dibattito sul referendum costituzionale giovedì 4 agosto, una tavola rotonda sulle questioni europee connesse alla Brexit sabato 6 agosto. Veniamo alla parte musicale. Il tentativo, in continuità con quanto fatto finora, è stato quello di operare rispetto a un duplice piano: dare spazio alle formazioni musicali locali da un lato e, dall’altro, cercare di riservare uno spazio importante per artisti di rilievo nazionale. Si annuncia infatti come unica la serata di sabato 6 dove avremo il piacere di ospitare Inoki Ness, pietra miliare della scena hip hop italiana indipendente dagli anni ’90 a oggi. Sottolineiamo la presenza anche di altri artisti come i The Dumbs (Nirvana Tribute), Piffy (Pierfrancesco Angeleri), la formazione Folk dei Distilleria a Vapore e i Result of Broken Condoms. Ricordiamo che tutte le iniziative sono aperte alla partecipazione da parte di chiunque e tutti i concerti sono assolutamente gratuiti».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250