giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 13:50
3 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 22:18

Marsciano, cittadini in trincea per la strada Settevalli: «Quando i lavori promessi?»

Dopo l'assemblea di Badiola e l'annuncio dello stanziamento di 800 mila euro: «Vogliamo il testo della delibera»

Marsciano, cittadini in trincea per la strada Settevalli: «Quando i lavori promessi?»
Una strada dissesstata

I cittadini di San Biagio della Valle tornano a bussare alle porte di Regione, Provincia, Comuni di Marsciano e Perugia, oltre che del Prefetto, per chiedere un intervento urgente di sistemazione sulla strada Settevalli. A marzo la Giunta regionale ha stanziato 800 mila euro per la sistemazione della via ma i residenti chiedono di conoscere i tempi dell’intervento.

I tempi dell’intervento I residenti ricordano l’assemblea pubblica che si è tenuta a Badiola il 23 marzo, in cui «il sindaco di Marsciano aveva annunciato la imminente adozione da parte della Regione Umbria di una delibera con cui sarebbero stati stanziati i fondi necessari per i lavori di manutenzione straordinaria della strada». Nello stesso incontro il sindaco aveva preso l’impegno di «seguire l’iter per l’approvazione della delibera nonché della comunicazione dello stato di avanzamento del relativo procedimento». «Vorremmo quindi – chiedono i cittadini – conoscere i tempi previsti per l’intervento e avere il testo della delibera».

Omicidio stradale «In attesa di un cortese sollecito riscontro – aggiungono – giova ricordare che la recente circolare del Ministero dell’interno relativa all’attuazione della legge sull’omicidio stradale (L.n. 41/2016) ha chiarito che anche la mancata manutenzione delle strade quale causa di danno all’incolumità delle persone è fonte di responsabilità penale personale nei confronti degli amministratori».

Questa la lettera, datata marzo 2016, con la richiesta di intervento:

Al Presidente della Provincia di Perugia
Al Direttore generale della Provincia di Perugia
Al Direttore dell’Area viabilità della Provincia di Perugia
Al Presidente della Regione Umbria
All’Assessore alla viabilità della Regione Umbria
Al Sindaco del Comune di Marsciano
Al Sindaco del Comune di Perugia
Al Prefetto di Perugia
e,p.c. Ai giornali locali

OGGETTO: Intervento urgente per la sistemazione della via Settevalli

Siamo persone che vivono nelle zone comprese tra Pila e Marsciano e, quotidianamente, anche diverse volte al giorno, prevalentemente per motivi di lavoro, percorriamo la via Settevalli.

Siamo a conoscenza che diverse segnalazioni vi sono giunte sullo stato inaccettabile del fondo stradale e sulla rischiosità che comporta percorrere una strada dissestata in modo così grave, in particolare nel tratto compreso tra Pila e Spina.

A nostro avviso, prevedere in alcuni tratti particolarmente a rischio il limite di 30 Km orari, non è sufficiente a sollevare dalla responsabilità per danni a persone o veicoli gli amministratori delle istituzioni competenti della manutenzione della strada.

Si chiede quindi a tutte le amministrazioni in indirizzo, chi per competenza diretta chi per responsabilità nei confronti dei propri amministrati, di intervenire subito per rifare il fondo stradale, quanto meno nei tratti maggiormente dissestati.

La via Settevalli è una strada che attraversa una delle campagne più belle dell’Umbria, collegando località di alto pregio artistico e paesaggistico. Potrebbe essere di grande richiamo quindi per l’ambiente e per le numerose attività che vi sorgono (ristoranti, agriturismi). Potrebbe essere, in altre parole, un fiore all’occhiello per il turismo umbro, con rilevanti vantaggi economici per la zona.

Si potrebbe per questo auspicare in prospettiva anche un intervento che sia volto non solo a salvaguardare l’incolumità delle persone, ma anche che possa prevedere una realizzazione di un percorso ciclabile o comunque percorribile a piedi senza rischiare la vita (non esiste marciapiede).

Ci sono tante opportunità che offrono i fondi europei per progetti di riqualificazione ambientale e naturalistico.

Signori amministratori trovate voi gli strumenti per rendere il territorio che amministrate adeguato alle esigenze dei contribuenti.

 

Oltre ai sottoscritti, Antonella Bianconi e Paolo Gerli, residenti a San Biagio della Valle, chiedono l’intervento urgente sulla strada Settevalli tutte le persone che hanno firmato questa lettera (vedi elenco allegato, sono circa 1400 firme). La raccolta delle firme sta continuando, come sta continuando la campagna di sensibilizzazione alla quale hanno già aderito le associazioni:

Associazione vittime della strada, Comitato terremotati, Proloco Villanova, ANSPI Campignano, Amici di Sant’Apollinare, Associazione Polisportiva Dil. Spina, Comitato paesano Pieve Caina, Pro Pila, GSC Mercatello, Proloco Spina, Proloco San Biagio, A.R.S. Badiola.
Chiediamo che fin da subito ci sia data conferma degli stanziamenti per la sistemazione della strada e i tempi previsti per la realizzazione del progetto.

In caso di mancata risposta siamo pronti ad avviare una class action nei confronti degli amministratori responsabili.

Con l’occasione si comunica che il prossimo mercoledì 23 marzo, alle ore 21, presso la Proloco di Badiola è stata organizzata una assemblea pubblica.

 

San Biagio della Valle, marzo 2016

Antonella Bianconi

Paolo Gerli

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO
  • Echoing

    Ringraziamo il cielo che ancora non cè scappato il morto su quella strada. veramente pericolosissima.

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250