sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 12:21
28 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:11

«L’Umbria sullo schermo», venerdì a Perugia la presentazione del libro di Fabio Melelli

Del volume che fa luce sul rapporto tra il cinema e la regione si parlerà alle 18 alla biblioteca di San Matteo degli Armeni

«L’Umbria sullo schermo», venerdì a Perugia la presentazione del libro di Fabio Melelli
Un particolare della copertina del libro

MULTIMEDIA

Guarda le foto

È fissato per venerdì alle 18, alla biblioteca perugina di San Matteo degli Armeni, l’appuntamento con Fabio Melelli e con il suo «L’Umbria sullo schermo» (Aguaplano, 100 pagine, 13 euro). Non un semplice catalogo, quello della mostra in programma a palazzo Baldeschi, ma una vera e propria ricogizione completa dei rapporti tra l’Umbria e il cinema, dall’era del muto ai recenti successi del piccolo schermo, alla scoperta dei legami con l’Umbria di personaggi insospettabili. Tra questi il divo del cinema muto Rodolfo Valentino e piccoli gioielli della commedia all’italiana, come «Fumo di Londra», di gialli e horror di culto, come «Profondo rosso» e «L’etrusco uccide ancora», di pellicole sexy, come «Labbra di lurido blu» e «La professoressa di lingue», e addirittura di western, come il dimenticato «Sette monache a Kansas City».

LA MOSTRA
FOTOGALLERY: LA MOSTRA

L’autore Il volume è firmato dal curatore della mostra Fabio Melelli. Dottore in sociologia, con laurea magistrale in Cinema, televisione e produzione multimediale, è presidente della giuria del concorso internazionale «A corto di libri». Giornalista, critico e storico del cinema, è autore, da solo e con altri, di numerosi volumi, tra cui «Le straniere del nostro cinema» (2005), «Attori stranieri del nostro cinema» (2006), «Claudia Cardinale» (2009) e «I film di Aldo Fabrizi» (2015), scritti insieme a Enrico Lancia, The Best of Hollywood. Oltre a questi ci sono quelli scritti con Enrico Lancia e Massimo Giraldi, ovvero «Le stelle dei sogni» (2005), «100 caratteristi del cinema italiano» (2006), «100 caratteristi del cinema americano» (2010), «Il doppiaggio nel cinema italiano» (2010) e «Il doppiaggio del cinema di Hollywood» (2014). Nel 2014 per il complesso della sua attività ha ottenuto il prestigioso premio «Domenico Meccoli. Scriveredicinema».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250