mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 02:03
13 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 14:55

La scuola dell’ospedale perugino riceve un premio nazionale

Con i loro disegni i piccoli pazienti provano ad allontanare il dolore. Ritireranno il riconoscimento a Roma

La scuola dell’ospedale perugino riceve un premio nazionale

La scuola interna del S. Maria della Misericordia, attiva nelle strutture complesse di Oncoematologia ediatrica e Pediatria, sì è aggiudicata il primo premio del concorso nazionale indetto dalla fondazione Gigi Ghirotti sul tema ‘ospedale con più sollievo’.

I particolari La comunicazione, trasmessa in questi giorni al direttore della struttura ospedaliera Maurizio Caniglia e ai dirigenti scolastici, ha rallegrato i piccoli pazienti e una rappresentanza sarà presente il 29 maggio a Roma, al salone d’onore del policlinico Gemelli alla consegna del premio, una targa d’argento e materiale didattico. Ad accompagnare gli alunni le maestre Melania Scarabattini, Rafaella Massucci e Katia D’Andrea e il coordinatore infermieristico Lorenzo Duranti. «Si tratta di un riconoscimento che ci inorgoglisce», fa sapere attraverso l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera di Perugia Melania Scarabattini, al suo 21esimo anno scolastico in ospedale. «Con gli studenti abbiamo realizzato dei disegni con l’obbiettivo di trasformare i dispositivi sanitari necessari per le terapie, in immagini di fantasia. Per fare qualche esempio: l’abbassa lingua e la siringa per i prelievi ematologici sono diventati nei disegni una vela in mezzo al mare o una mongolfiera, che si alza al cielo in mezzo ad aghi trasformati in uccelli. Questa attività aiuta- sottolinea l’insegnante –  i piccoli pazienti a superare i momenti difficili delle terapie, ad allontanare l’immagine del dolore e della sofferenza». In questo periodo 15 sono i piccoli pazienti da 3 a 14 anni che frequentano la scuola in ospedale. A Roma a ritirare il premio andranno cinque pazienti-studenti le cui condizioni sanitarie sono considerate soddisfacenti dai medici.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250