domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 22:51
9 settembre 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:02

Italicum: tribunale civile di Perugia invia atti alla Consulta su dubbi costituzionalità legge elettorale

L'azione dell'avvocato Besostri (l'uomo che affossò il Porcellum) si aggiunge ad altre per le quali si terrà un'udienza a ottobre. Sarà un passaggio importante in vista del referendum

Italicum: tribunale civile di Perugia invia atti alla Consulta su dubbi costituzionalità legge elettorale
Il Palazzo della Consulta in piazza del Quirinale a Roma

di En.Ber.

Riguardo l’Italicum anche il tribunale di Perugia invia gli atti alla Corte Costituzionale. Una nuova istanza, partita dall’Umbria, solleva dubbi di costituzionalità sulla legge elettorale entrata in vigore il primo luglio. Quest’ultima azione va ad aggiungersi a quelle promosse dai tribunali di Messina e Torino, su cui è già stata calendarizzata un’udienza in programma per il 4 ottobre. Non ci sarebbero, dunque, i termini perché la questione proveniente da Perugia venga discussa in quella data. In ogni modo la decisione del tribunale assume rilievo alla luce del dibattito in atto sulla nuova legge elettorale. Diversi esperti hanno sollevato dubbi a proposito della compatibilità del premio di maggioranza previsto dall’Italicum con l’ordinamento giuridico italiano. L’udienza del 4 ottobre sarà un passaggio importante in vista del referendum costituzionale del prossimo novembre.

Tribunale civile L’istanza al tribunale civile di Perugia porta, tra le altre, la firma di Felice Besostri. Avvocato, politico e senatore per i Democratici di Sinistra dal 1996 al 1999, è l’uomo che ha affossato il Porcellum (arrivato fino in Cassazione e poi rimesso alla Corte Costituzionale che lo bocciò): ora tenta di fare lo stesso con l’Italicum e ha presentato ricorsi in alcuni tribunali d’Italia, tra cui quello di Perugia. Milano, Ancona e Catanzaro hanno respinto la questione di incostituzionalità.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250