martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 02:11
2 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:37

Islam in Umbria, Marini riceve l’Imam: «Dialogo per rafforzare la cultura della pace»

Abdel Qader a Palazzo Donini invita la presidente alla Festa del Sacrificio: «La nostra è una terra di accoglienza e integrazione»

Islam in Umbria, Marini riceve l’Imam: «Dialogo per rafforzare la cultura della pace»
Catiuscia Marini e l'Imam Abdel Qader

MULTIMEDIA

Guarda le foto

A due giorni dal grande gesto simbolico con cui i musulmani hanno partecipato alla messa come segno di dialogo interreligioso, e mentre il Consiglio regionale si appresta a discutere della moschea di Umbertide, la presidente della Regione Catiuscia Marini ha voluto lanciare un segnale ricevendo l’Imam di Perugia e presidente del Centro culturale islamico del capoluogo, Abdel Qader Mohammad. «Tutti – ha detto nel corso del colloquio a Palazzo Donini – dobbiamo tutti contribuire a far crescere e rafforzare la cultura della pace e della civile convivenza. Per la nostra regione questi sono temi irrinunciabili».

Fotogallery: musulmani alla Porziuncola

Dialogo per la pace «L’Umbria – ha ricordato la presidente – è terra che ha fatto della cultura del dialogo interreligioso un elemento che ne caratterizza ormai la sua identità. L’Umbria, e Assisi soprattutto, sono state infatti la sede di quello storico e straordinario incontro voluto da Papa Giovanni Paolo II della giornata di preghiera tra tutte le religioni monoteiste del mondo. Un incontro poi rinnovato nel tempo sia da Papa Benedetto XVI sia dall’attuale Pontefice, Papa Francesco, che sarà proprio ad Assisi giovedì prossimo. Il tema dunque non solo del dialogo interreligioso, ma anche quello dell’accoglienza e dell’integrazione – ha aggiunto – appartengono ormai alla nostra più profonda cultura; ciò anche grazie al profondo spirito pacifista, sia religioso che laico delle nostre comunità, che mai è venuto meno in tutti questi anni, anche di fronte a gravissime tensioni tra popoli e religioni. Sappiamo al tempo stesso che il ruolo di figure come l’Imam di Perugia rappresentano interlocutori fondamentali anche per estirpare i germi di radicalismo e per rendere possibile – ha concluso Marini – la coesistenza in un clima di democrazia e del pluralismo religioso».

Festa del Sacrificio L’Imam ha quindi invitato la presidente Marini ad essere ospite del Centro culturale islamico di Perugia in occasione della Festa del Sacrificio, che sarà celebrata dalla comunità islamica nei primi giorni di settembre.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250