martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 15:49
27 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 17:00

Integrazione ospedali Spoleto e Foligno, anche il sindaco Mismetti pronto a nominare i tre saggi

Summit nella città della Quintana tra i due primi cittadini e l'assessore regionale Barberini

Integrazione ospedali Spoleto e Foligno, anche il sindaco Mismetti pronto a nominare i tre saggi
Nando Mismetti

di Chia.Fa.

Anche il sindaco di Foligno è pronto a nominare i tre saggi per elaborare la proposta di integrazione dell’ospedale cittadino con quello della vicina Spoleto. Questa la certezza che emerge all’indomani del summit tra Nando Mismetti, il collega di Spoleto Fabrizio Cardarelli e l’assessore regionale alla sanità, Luca Barberini.

Nomina dei saggi dell’ospedale di Foligno A confermarlo è direttamente una nota diffusa dai due sindaci. Allontanati quindi per il momento i timori aleggiati negli ultimi giorni in relazione alla paventata indisponibilità di Mismetti di individuare i tre tecnici, disinnescando nella sostanza il percorso avviato dall’amministrazione Cardarelli su input della commissione sanità e del consiglio comunale in vista dell’integrazione dei servizi del San Matteo degli Infermi e del San Giovanni Battista. Scenario, questo, che viene respinto dalla disponibilità manifestata da Mismetti di procedere alla nomina dei tre saggi dell’ospedale di Foligno da affiancare a quelli già scelti per rappresentare il nosocomio di Spoleto, seppur non senza polemiche, ossia Enzo Ercolani, Alessandro Laureti e Antonella Esposito.

Mismetti e Cardarelli All’incontro ha partecipato anche l’assessore Barberini che, fin dai mesi precedenti alla dimissioni poi ritirate, aveva assicurato una regia super partes all’integrazione dei due ospedali, in un’ottica di tutela dei servizi di eccellenza dei due ospedali. «L’incontro – ha detto il sindaco Cardarelli, ma la dichiarazione confermano da Foligno è condivisa da Mismetti – è stato molto positivo ed è avvenuto in un clima di grande serenità e di collaborazione. L’obiettivo dell’individuazione dei tre nuovi saggi anche a Foligno è quello di creare un gruppo allargato di esperti, composto dai membri del Comitato Scientifico di Spoleto e di Foligno, che lavori in sinergia alla redazione di un documento rigoroso e condiviso che serva a fornire un contributo importante per il progetto di razionalizzazione e di integrazione dei servizi sanitari, con lo scopo di dar vita al terzo polo sanitario della regione».

@chilodice

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250