sabato 1 ottobre 2016 - Aggiornato alle 01:49
31 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:00

Imprese, dalla Regione 400 mila euro per internazionalizzazione

Il bando serve a favorire aziende singole e associate per la partecipazione alle più importanti fiere

Imprese, dalla Regione 400 mila euro per internazionalizzazione

Contributi per 400 mila euro a supporto delle micro e piccole imprese umbre per la partecipazione a fiere di rilevanza internazionale in Italia e all’estero: è quanto prevede il bando che, aperto dal 5 settembre prossimo, sarà gestito dalle Camere di commercio di Perugia e Terni per l’anno 2016/2017. Lo schema è stato approvato dalla Giunta regionale, su proposta del vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico Fabio Paparelli. «Il bando – spiega – prevede la concessione di contributi a favore di imprese singole e associate in modo da incentivare la loro partecipazione, anche in forma collettiva, alle più importanti fiere. Uno strumento per migliorare i processi di conoscenza e l’espansione nei mercati italiani ed internazionali, coerente con quanto la Regione ha stabilito con il Programma annuale per l’internazionalizzazione delle imprese».

Il bando «Regione Umbria e Camere di commercio di Perugia e Terni – ricorda Paparelli – hanno sottoscritto nel marzo scorso un protocollo d’intesa istituzionale con il quale sono state definite le rispettive competenze a seguito del recesso della Regione Umbria dal Centro Estero Umbria di cui abbiamo previsto la chiusura entro e non oltre il 2016. La Regione sta infatti proseguendo nel costante processo di rafforzamento delle politiche in materia di internazionalizzazione del sistema produttivo umbro e nel riordino delle agenzie e degli enti strumentali, in un contesto di continuità operativa. Quale principale attuatore delle azioni per l’internazionalizzazione – ha evidenziato – è stata individuata Sviluppumbria, mentre le Camere di commercio, oltre ad assolvere alla funzione di indirizzo e impulso all’azione di internazionalizzazione del Comitato strategico politico, in cui sono rappresentate insieme alla Regione, si impegnano nella gestione di uno strumento per supportare le imprese partecipanti a manifestazioni fieristiche nazionali e internazionali e nella promozione delle opportunità legate all’innalzamento del grado di internazionalizzazione». «Un impegno che si concretizza con questo bando – prosegue – che mette a disposizione delle imprese e loro consorzi 400mila euro per il 2016, di cui 287 mila destinati alle imprese con sede legale o operativa in provincia di Perugia e 113 mila per quelle con sede legale o operativa in provincia di Terni e ripartiti in parti uguali per le manifestazioni del primo e del secondo semestre dell’anno. Lo stanziamento è per 280 mila euro a carico delle Camere di commercio e per la restante parte dal fondo residuo del Centro Estero Umbria». Per il 2017, conclude Paparelli, «auspicando che lo strumento sia operativo e a disposizione delle imprese già dal primo trimestre, abbiamo già confermato la dotazione finanziaria di 400 mila euro, sempre con una quota a carico delle due Camere di commercio e un’altra proveniente dai residui del Centro Estero Umbria».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250