mercoledì 20 novembre - Aggiornato alle 23:40

‘Wine show’, a Todi l’edizione estiva in attesa di Orvieto e dell’appuntamento in Croazia

Nel 2020 annunciato un appuntamento internazionale per la manifestazione che dal 7 al 9 giugno torna a Todi con una vasta serie di iniziative «uniche e indimenticabili»

Wine show, Alberto Crispo, il sindaco di Todi Ruggiano e Paolo Lidonni

di Danilo Nardoni

Mostra mercato, show cooking di gala tutto “rosa” con chef donne ai fornelli, aperitivo-degustazione Sunset Wine, masterclass con i migliori vini del mondo. Sono tante le iniziative in programma per il ‘Wine show’. Fare della degustazione di un calice di vino un’esperienza “unica e indimenticabile” è uno degli obiettivi della rassegna enogastronomica che il 7,8 e 9 giugno ritorna a Todi dopo l’edizione dello scorso anno. Al centro anche l’esaltazione dei luoghi dove si assapora il vino e la valorizzazione delle produzioni umbre messe a confronto con le realtà di tutta Italia. A Perugia, mercoledì 29 maggio, è stata così presentata la “summer edition” della manifestazione che avrà poi un’appendice invernale a Orvieto, a dicembre, prima di “volare” all’estero nel 2020 con un nuovo appuntamento internazionale previsto in Croazia.

Mostra mercato «Emozioni, confronto e contaminazione», hanno ricordato gli organizzatori, sono gli ingredienti della quarta edizione di ‘Wine show’, evento che ha come fulcro la mostra mercato di sabato 8 e domenica 9 giugno. Dalle 15 alle 20 circa 100 cantine provenienti da tutta Italia attenderanno esperti e semplici appassionati nella Sala del Consiglio e nella Sala delle Pietre dei palazzi comunali di Todi. «Quest’anno la manifestazione si consolida – hanno affermato il fondatore Alberto Crispo e Paolo Li Donni della Tandem Spa, nuovo partner dell’evento – con l’intenzione di mettere le radici a Todi, città che lo scorso anno ci ha accolto in maniera splendida. Inoltre, la winter edition di Orvieto sarà diversa e complementare rispetto a quella di Todi, e l’appuntamento già in programma per il 2020 con un’affascinante happening internazionale a Marina Frapa, in Croazia, rafforzerà lo spirito che ha sempre animato la manifestazione, quello dello scambio e del confronto, per una rassegna itinerante concepita sempre più come un agile ed efficace veicolo di marketing territoriale». «Siamo felici di accogliere per il secondo anno il Wine Show – ha commentato il sindaco di Todi, Antonino Ruggiano -, un evento dedicato a qualcosa che è scritto nel DNA della città come il vino, che sarà anche un’importate vetrina per le brillanti e prestigiose cantine tuderti».

Iniziative collaterali Intorno alla mostra mercato si muovono poi le altre iniziative collaterali inserite nel programma. A partire dall’anteprima di venerdì 7 giugno, nella cornice del Nido dell’Aquila, con uno show cooking di gala guidato dalla “chef della passione”, Catia Ciofo, accompagnata da quattro Lady Chef umbre e toscane. Gli abbinamenti con i vini saranno curati anche dai sommelier di Ais Umbria e Fisar Orvieto. Novità dell’edizione 2019, nel corso della serata di apertura, sarà la consegna di quattro riconoscimenti: il premio ‘#BeWine’ (ad un produttore e a un giornalista-blogger di settore), il ‘Wine Lab Award’ (a chi si è distinto nell’innovazione del modo di produrre, commercializzare o promuovere il vino) e ‘Now – Not Only Wine’, per guardare a tutto quello che gira intorno al mondo del vino. Inoltre, a completare il programma, il gemellaggio con la Puglia e il Due Mari Wine Fest di Taranto per il ‘Sunset Wine’ al Nido dell’Aquila (aperitivo-degustazione al tramonto), la contaminazione di ‘Wine Show Off’ con la degustazione di birre artigianali, e il ‘Wine Tour’ (degustazione-viaggio tra le produzioni vitivinicole dell’Umbria). Infine saranno due le masterclass al teatro comunale: ‘Doc Excellence’, dedicata ai vini di Todi, e ‘Un4gettable’, degustazione con i quattro migliori vini del mondo secondo la classifica decretata da ‘Wine Spectator’.

I commenti sono chiusi.