sabato 22 settembre - Aggiornato alle 20:45

Vinitaly, la cantina Caprai si aggiudica il ‘Premio internazionale’ insieme al colosso del vino E&J Gallo Winery

Alla vigilia della rassegna di Verona arriva il riconoscimento attribuito a personalità, aziende o istituzioni italiane ed estere distinte per il loro impegno nel campo enologico

Marco Caprai e il suo vigneto

di D.N.

Con il Vinitaly ormai alle porte, già arrivano belle notizie per le cantine umbre. O meglio per una delle cantine più conosciute a livello internazionale. La cantina Arnaldo Caprai, nota infatti in tutto il mondo per la produzione del Sagrantino di Montefalco, è la vincitrice del ‘Premio internazionale Vinitaly’, attribuito da Veronafiere a personalità, aziende o istituzioni italiane ed estere che si sono distinte per il loro impegno nel campo enologico. Ed è in ottima compagnia, visto che è stato premiato anche il colosso americano del vino E&J Gallo Winery, la più grande realtà del vino mondiale, con oltre 4 miliardi di dollari di fatturato. Il premio è stato annunciato alla vigilia della rassegna internazionale del vino italiano (Verona, 15-18 aprile).

Caprai La Arnaldo Caprai, la cantina guidata da Marco Caprai, ha cominciato la sua attività negli anni Settanta quando proprio Arnaldo Caprai, imprenditore tessile, acquistò i primi ettari di vigneto per produrre vino. Il figlio Marco ha poi dato impulso alla cantina, puntando sulla ricerca intorno al vitigno autoctono locale, diventando così l’artefice della rinascita e del rilancio alla ribalta internazionale del Sagrantino di Montefalco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.