Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 1 marzo - Aggiornato alle 22:18

Via alla sfida a Nutella: nasce la ‘Crema Baci’ Perugina. Purtroppo non prodotta a Perugia

Nel tappo il cartiglio. Prezzo: 3,29 euro: La crema al gianduia e le granelle croccanti nel barattolo

A quasi 100 anni dalla nascita del Bacio, il cioccolatino nato nel 1922 dall’intuizione di Luisa Spagnoli, Baci Perugina diventa anche ‘Crema Baci’. Che purtroppo però non sarà prodotta negli stabilimenti di Perugia a San Sisto.

Umbria24 ha chiesto chiarimenti all’azienda Nestlè sulla produzione della crema: «La crema Baci è nuovo prodotto – ha risposto l’azienda -, un’estensione della linea del brand Baci Perugina. La ricetta della nuovissima crema spalmabile – ancora Nestlé – nasce dalla sapienza e dall’esperienza dei mastri cioccolatieri della Scuola del cioccolato di Perugina e inizialmente avrà una produzione con quantità limitate. Per questa ragione, non avrà una sua linea di produzione, ma verrà prodotta al di fuori dello stabilimento di Perugina. Se il mercato darà segnali positivi, non è escluso che possa diventare una nuova produzione per lo stabilimento di San Sisto a Perugia».

Nasce la Crema Bacio Via alla sfida contro Nutella e le altre creme al cacao che ormai da tempo hanno tirato la volata alla regina delle golosità. L’innovazione di quest’anno, che nasce dal cuore di Baci trasformandosi in un vasetto al gianduia e croccante granella di nocciole a vista. Anche la crema spalmabile avrà il suo cartiglio, inserito sul tappo del barattolo. La crema spalmabile di Baci Perugina – si legge nella nota dell’azienda – è senza olio di palma e senza glutine. Disponibile nella grande distribuzione, nei bar e pasticcerie e nel canale e-commerce, in un barattolo da 200 gr al prezzo di 3,29 euro.

 

 

I commenti sono chiusi.