venerdì 6 dicembre - Aggiornato alle 12:44

Valtopina, via alla mostra mercato del tartufo: vanghino d’oro a Giancarlo Antognoni

Circa 50 stand per la 39esima edizione con prodotti umbri e italiani tra degustazioni, musica e intrattenimento

Vanghino d'oro a Antognoni, Mezzancella e Zucchini

Dopo l’anteprima di venerdì, con la cena di gala e la consegna del premio ‘Vanghino d’oro’ a Giancarlo Antognoni, campione del mondo di calcio 1982, Antonio Mezzancella, imitatore, e Alessio Zucchini, giornalista e conduttore del Tg1, sabato 23 novembre si è aperta ufficialmente la 39esima edizione della Mostra mercato del tartufo di Valtopina, organizzata in collaborazione con il Gal Valle Umbra e Sibillini e in programma fino a domenica 24. Un weekend all’insegna del gusto per celebrare le eccellenze della produzione agroalimentare del territorio, dove certamente il tartufo riveste il ruolo da protagonista. In vetrina la pregiata trifola e altri prodotti di filiera corta, come olio extra vergine di oliva e vino, da assaggiare e acquistare nei circa 50 stand all’interno degli impianti sportivi. Il tartufo, dunque, non è da solo in questo evento, ma è accompagnato da tipicità locali, anche di altre regioni italiane come il Piemonte, il Veneto, l’Emilia Romagna e la Lombardia, che faranno conoscere i propri ‘sapori’ nella rassegna ‘L’Italia a tavola’.

Prima uscita per l’assessore Morroni Al taglio del nastro, tra gli altri, hanno partecipato Lodovico Baldini, sindaco di Valtopina, e Roberto Morroni, neo assessore all’agricoltura nonché vicepresidente della Regione Umbria. «Questa edizione – ha spiegato Baldini – si svolgerà in un unico weekend perché abbiamo in mente di organizzare una mostra in versione estiva, probabilmente sarà a giugno”. “Questo evento – ha commentato Morroni – ha il pregio di mettere in mostra una delle eccellenze di questo territorio. La Regione dovrà prestare un’attenzione crescente e sempre molto forte proprio nella direzione di una valorizzazione di quelle che sono le eccellenze che fanno dell’Umbria una delle regioni più brillanti nel panorama nazionale da questo punto di vista».

Programma L’evento accoglie anche l’itinerario gastronomico ‘L’Italia a tavola’, un’importante collaborazione extraregionale che propone degustazioni di prodotti tipici del Piemonte, con peperoni e bagna cauda, del Veneto, con il risotto al tastasale, della Lombardia, che presenta polenta taragna al tartufo e spiedino bresciano, e dell’Emilia-Romagna, con gnocco fritto e tigelle con i ciccioli. A rappresentare l’Umbria è Valtopina con primi piatti, frittata e bruschette al tartufo. Non solo gastronomia ma anche intrattenimento nella due giorni della Mostra, con un ricco programma di appuntamenti collaterali. Domenica alle 8, infatti, è prevista una passeggiata nel territorio, mentre alle 9 comincia la gara dei cani da cerca. Nel pomeriggio, alle 16, esibizione del gruppo Carro bestiame. Oltre al raduno dei camper dei partecipanti al ‘Giro delle fiere del tartufo’, spazio anche ai motori, con un simulatore di guida dove vivere le sensazioni dei piloti sedendosi all’interno di un vero abitacolo di Formula Uno e uno spazio espositivo dove ammirare la Ducati MotoGp ufficiale e la prima moto di Valentino Rossi, la mitica Sandroni 125. Durante la manifestazione è attiva anche la Borsa del cane da tartufo ed è possibile visitare la mostra ‘L’arte del tessile’ di Susa Bowhay, allestita all’interno del Museo del ricamo e del tessile di Valtopina. Per finire, laboratori artistici dedicati a bambini e ragazzi e l’iniziativa ‘Tartufando in biblioteca’, nella biblioteca comunale all’interno del Centro giovani.

I commenti sono chiusi.