Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 24 febbraio - Aggiornato alle 18:49

Università dei Sapori, dopo l’Open day riprese le attività laboratoriali nella nuova sede perugina

In totale sono 15 i corsi di formazione, sia in Dad che in presenza, per ragazzi e adulti dedicati all’attività pratica di cucina, pasticceria, arti bianche, bar, sala e sommellerie

Allievi dei corsi dell'Università dei Sapori

di D.N.

Messo in archivio il primo Open Day del 2021 dell’Università dei Sapori, svoltosi nel rispetto delle normative anti Covid-19, sono riprese così le attività laboratoriali dei vari corsi di formazione per ragazzi e adulti. Il Centro Internazionale di Formazione, Cultura dell’Alimentazione e dell’Ospitalità perugino ha aperto le porte della sua nuova sede totalmente rinnovata nella zona di Fontivegge, al 5° e 6° piano del Civico n. 55, per un totale di 2000 metri quadrati, con 9 laboratori dedicati all’attività pratica di cucina, pasticceria, arti bianche, bar, sala e sommellerie.

15 corsi Innegabile che la formazione nell’anno 2020 ha subito una forte battuta d’arresto a causa dell’emergenza epidemiologica, ma l’Università dei Sapori – spiegano i responsabili – ha continuato a rispondere ai bisogni formativi di chi crede nella propria passione e ne vuole fare un lavoro: ad oggi il Polo ha all’attivo più di 15 corsi svolti sia in DAD che in presenza per quanto riguarda l’attività di laboratorio, ad oggi l’unica realizzabile nel rispetto dell’ordinanza regionale. Il trasferimento di Università dei Sapori avvenuto dal 1° settembre scorso si va a collocare in un più ampio progetto che vuole rendere più fruibile e raggiungibile il centro di formazione, inserendosi in un contesto territoriale frequentato e ben servito grazie alla presenza anche di altri istituti scolastici.

I commenti sono chiusi.