giovedì 16 agosto - Aggiornato alle 17:38

‘Umbria, che gusto!’, Cantine aperte lancia il suo slogan per celebrare l’anno del cibo e del vino italiano

Nelle 52 cantine aderenti anche iniziative di abbinamento tra i vini del territorio e i piatti della tradizione e poi cooking show, degustazioni e accoglienza per gli animali

cantine aperte vino calice

di D.N.

Nell’ultimo fine settimana di maggio l’appuntamento con Cantine Aperte è ormai un momento che tutti, e non solo i cosiddetti wine lovers, attendono con ansia. Quest’anno si celebra il 2018 come anno del cibo e del vino italiano nel mondo, indetto dal Ministero delle Politiche Agricole Agricole e Forestali. In Umbria quindi sono 52 le cantine socie del movimento Turismo del Vino che apriranno le porte agli appassionati, con un’edizione tutta dedicata all’abbinamento vino-cibo. Cooking show, incontri, pranzi, cene e degustazioni a base di piatti della tradizione, laboratori per i più piccoli sono solo alcune delle attività organizzate dalle cantine per le giornate di sabato 26 e domenica 27 maggio, all’insegna della migliore enogastronomia locale, di una sana e corretta alimentazione, degli abbinamenti perfetti in tavola, tutto con un unico filo conduttore che è, come recita il claim dell’edizione, ‘Umbria, Che gusto!’. Per la prima volta, inoltre, le cantine apriranno le proprie porte anche agli amici a quattro zampe, ai quali sarà riservata un’accoglienza coi fiocchi in appositi spazi.

Cene col vignaiolo L’evento entra nel vivo sabato 26 con la tanto attesa cena ‘A Tavola col Vignaiolo’ in 20 cantine: Cantina Goretti e Cantina Chiorri a Perugia, Antonelli San Marco, Cantina Fongoli, Le Cimate, Perticaia, Milziade Antano Fattoria Collealodole a Montefalco, Lungarotti e Terre Margaritelli a Torgiano, Agricola Palazzone, Tenuta di Salviano, Cantina Poggio Cavallo e Tenuta Vitalonga a Orvieto e Lago di Corbara, Colle di Rocco a Cannara, Cantina Baldassarri a Collazzone, Roccafiore, Tenuta di San Rocco e Fattoria di Monticello a Todi, Madrevite a Castiglion del Lago, Azienda Agricola Pucciarella a Magione. Per informazioni e prenotazioni (obbligatorie) delle cene è possibile contattare direttamente le singole cantine oppure scaricare la App Squisy dal sito www.squisy.it, che dà la possibilità di consultare i menù, i prezzi ed effettuare le prenotazioni.

Bere consapevole Sia sabato che domenica, non mancheranno, naturalmente, musica, giochi, visite in cantina e ai vigneti. Torna anche l’Enometro firmato Squisy, che comprende, quest’anno, una sola degustazione. Sarà poi a discrezione delle cantine organizzare ulteriori degustazioni libere o a pagamento. «Abbiamo voluto porre ancora di più l’accento sul bere consapevole e sulla sicurezza, – spiega Filippo Antonelli, presidente del Movimento Turismo del Vino dell’Umbria – con l’idea di incentivare il diffondersi di una cultura del vino legata agli aspetti produttivi, al rapporto con il produttore, alla promozione del territorio e delle sue eccellenze che dia il giusto valore a quello che si ha nel bicchiere. Grazie all’opportunità di confronto diretto con il produttore e gli esperti della cantina, o anche di partecipare a momenti degustativi che sono vere e proprie occasioni di conoscenza della storia e delle tradizioni del territorio, il pubblico può imparare e apprezzare meglio tutto ciò che riguarda il vino, il che significa poi anche berlo al meglio, gustandolo senza eccessi».

Fondi per Airc Si rinnova anche per il 2018 la partnership con AIRC per contribuire a finanziare la ricerca conto il cancro. Volontari dell’associazione saranno presenti nelle cantine aderenti per promuovere, attraverso l’acquisto del calice e della tasca portabicchiere personalizzata, la raccolta fondi e per fornire tutte le informazioni su Airc e sulle sue attività.

Cantine su Instagram A proposito di promozione del territorio, dopo il successo della prima sperimentazione a Natale, torna anche per Cantine Aperte il Voucher MTV che permette di trascorrere una vacanza in Umbria a tema vino nell’arco dell’anno, con visita e degustazioni in cantina. E quest’anno, grazie alla collaborazione con Igers Umbria, la promozione social partirà già il 12 maggio, con le visite nelle Cantine Aperte degli appartenenti alla community di Instagram, pronti a dare testimonianza in anteprima di ciò che gli wine lovers potranno trovare nell’ultimo weekend del mese. Una promozione che proseguirà poi in occasione dell’appuntamento di fine maggio e degli altri eventi targati MTV Umbria nel corso dell’anno.

«Diffidate dalle imitazioni» Con lo slogan ‘Le Cantine Aperte siamo noi!’ e l’apposito marchio di riconoscimento, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino che aderiscono all’iniziativa invitato i turisti del vino a diffidare dalle imitazioni, ricordando che l’associazione si è dotata già da tempo di un vero e proprio disciplinare dell’accoglienza e che Cantine Aperte è un marchio registrato di proprietà del Movimento. Per conoscere tutte le Cantine Aperte dell’Umbria e le attività in programma si può visitare il sito www.mtvumbria.it e la pagina Facebook Movimento Turismo Vino Umbria, quella Twitter MTVUmbria e quella Instagram mtvumbria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.