Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 6 febbraio - Aggiornato alle 22:40

Tre fine settimana all’insegna del gusto: le 15 ‘Cantine Aperte a Natale’

Il Movimento Turismo del Vino Umbria propone degustazioni guidate, momenti e conviviali e l’opportunità di acquistare direttamente dal produttore gustosi regali

Interno di una cantina umbra

Ultimo appuntamento dell’anno per il Movimento Turismo del Vino dell’Umbria nei primi tre fine settimana di dicembre, con Cantine Aperte a Natale, l’evento in cui è possibile gustare vini ed eccellenze tipiche del territorio, divertirsi e conoscere da vicino il mondo del vino, immersi nella suggestiva atmosfera natalizia. Sarà possibile anche lasciarsi ispirare per regali gustosi e originali, che sapranno senz’altro farsi apprezzare.

15 cantine Le 15 Cantine Aperte a Natale saranno, sabato 3 e domenica 4 dicembre, Arnaldo Caprai e Scacciadiavoli a Montefalco, cantina Chiorri, Chiesa del Carmine e cantina Goretti a Perugia, Azienda agricola La Fonte a Bevagna e Terre de’ Trinci a Foligno, cantina Lungarotti a Torgiano, quindi, Castello di Montegiove a Montegabbione, cantine Neri a Orvieto, cantina Zanchi ad Amelia. A partire da giovedì 8 fino a domenica 11 dicembre appuntamento alle cantine Briziarelli a Bevagna, Caprai, Antonelli e Scacciadiavoli a Montefalco, Palazzone a Orvieto, Saio ad Assisi, e ancora Chiesa del Carmine, Chiorri, Goretti, La Fonte, Lungarotti, Neri e Zanchi. Infine, l’appuntamento si rinnova sabato 17 e domenica 18 dicembre da Caprai, Chiesa del Carmine, Chiorri, Goretti, La Fonte, Lungarotti, Neri, Saio, Scacciadiavoli e Zanchi.

Iniziative Tra gli appuntamenti in cantina degustazioni di vino, olio e prodotti del territorio in abbinamento, visite alla cantina, iniziative culturali come presentazioni di libri, mostre e concerti, e attività per bambini, quindi pranzi e cene a base di piatti della tradizione, mercatini di Natale e la possibilità di acquistare, direttamente dal produttore, strenne natalizie personalizzate. Le Cantine Aperte a Natale sono solo quelle aderenti al Movimento Turismo del Vino, che garantiscono un’ accoglienza coi fiocchi, come da disciplinare.

I commenti sono chiusi.