Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 16 gennaio - Aggiornato alle 20:27

Tradizioni umbre e atmosfera natalizia: ecco la gara ‘Pampepato, tra tradizione e innovazione’

Grande successo per la quarta edizione della competizione all’Osteria del Trap di Ferentillo: premiate due categorie

Una serata dove non è mancato nulla, dalla musica al folklore con tanta cultura del buon cibo, sorrisi, occhi lucidi e soprattutto il pampepato come protagonista indiscusso. Ecco come è andata la quarta edizione della gara ‘Pampepato tra tradizione ed innovazione’. Mani sporche di cioccolato e nocciola e via alla realizzazione del mitico dolce natalizio. Due le categorie in gara. La prima ha premiato la tradizione, con dolci che hanno seguito le antiche ricette e la seconda invece ha premiato l’innovazione e il futuro. Gli organizzatori già sono proiettati all’edizione 2022 che promettono «sarà ancora più ricca di sorprese».

Pampepato, tra tradizione e innovazione La gara si è svolta anche quest’anno presso il ristorante ‘Osteria del trap’ a Ferentillo ed è stata promossa dallo chef Umebrto Trotti, dall’agriturismo ‘Casa Mattei’, dal Centro iniziative ambiente Valnerina e patrocinata della Proloco di Ferentillo. Tanti i partecipanti che si sono sfidati a ‘suon di pampepati’, per le due categorie ‘tradizione’ ed ‘innovazione’ che hanno fatto respirare ai commensali quell’atmosfera tipica del Natale con l’odore di vecchie cucine, le voci dei bambini festosi, le mani laboriose sporche di cioccolata e nocciole. «Immagini di famiglie semplici – hanno commentato gli organizzatori – ma ricche di valori». Gli organizzatori dell’evento hanno ringraziato in particolare il musicista Remo Scorsolini, la presidente del comitato promotore ‘Igp’ del pampepato ternano Ivana Fernetti, l’antropologo Agostino Lucidi del Cedrav e il forno di Ferentillo «che ha voluto dare il suo contributo – scrivono – presentando in anteprima il suo panettone al pampepato». Vero la quinta edizione: «La manifestazione del 2022 – fanno sapere i promotori – sarà ancora più ricca e con molte sorprese per questa competizione che ogni anno raccoglie sempre più partecipanti e entusiasmo negli organizzatori».

Vincitori Al termine della serata, tramite la diretta Facebook, la giuria ha decretato come vincitore della categoria ‘tradizione’ il pampepato di due amici, Gianpaolo Torlini e Dino Francucci, premiati con la medaglia d’oro ‘Morenacchia’. «I due amici – raccontano i promotori dell’evento – da quando erano bambini, per tradizione, ogni anno si trovano nel periodo che precede le feste di Natale per preparare i pampepati per le loro famiglie seguendo le antiche ricette dei genitori». Secondo classificato il pampepato di Emanuela Vici e terzo quello di Antonella Avanzo e Gianna Taglioni. Per la categoria ‘innovazione’ al primo posto c’è il pampepato di Gianni Lucchetti e Maria Pia Vincioni, secondo posto per Marina Minutillo e terzo posto per Lina Porfidi.

 

I commenti sono chiusi.