Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 5 febbraio - Aggiornato alle 11:43

Pizza contemporanea, scena umbra in evidenza: dai menù degustazione agli abbinamenti con vini naturali e cocktail

Settore che sta accelerando l’evoluzione tra sperimentazione e consapevolezza del passato. In attesa della Giornata mondiale della pizza parla Bava

 

 

Pizza contemporanea

di D.N.

Sperimentare e innovare tenendo ben presenti qualità, digeribilità, appagamento di vista e palato. Riconoscendo la tradizione, valorizzandola e aggiornandola al contemporaneo. Anche l’Umbria, e Perugia in particolare, rientra appieno ormai in quelle città dove la pizza evolve in tecnica, abbinamenti e proposte. E proprio nel mentre di un un delicato momento storico che attanaglia l’universo della ristorazione e non solo, è ancor più lodevole riconoscere i meriti e il ruolo di quelle singolarità che riescono nell’obiettivo non soltanto di superare le difficoltà quotidiane, ma che si spingono oltre. ‘Da Andrea, Pizza Contemporanea’ è certamente una di queste. Ed in occasione della Giornata mondiale della pizza, in programma il 17 gennaio, Andrea Bava ha qualcosa da dire a Gusto24.

Abbinamenti La sua pizza, subito riconoscibile e pienamente apprezzata, per il secondo anno consecutivo è rientrata nella Guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso, vedendo aumentare il proprio punteggio rispetto all’edizione precedente. Un riferimento del settore, la Guida, che durante l’anno racconta i cambiamenti in corso nel mondo delle pizzerie. E proprio nelle scorse settimane ‘Da Andrea, Pizza Contemporanea’ ha riaggiornato la propria offerta proponendo nuovi abbinamenti con bollicine, vini naturali e cocktail e nuovi e accattivanti menù degustazione che sfidano i soliti pregiudizi, esplorando il mondo del pesce e del vegetale.

 

Sperimentazione Quello di Andrea Bava, perugino d’adozione, si configura come un originale laboratorio gastronomico dove la parola sperimentazione fa rima con consapevolezza e dove è possibile trovare una proposta fatta di equilibrio tra tecnica, gusto ed estetica per un tipo di pizza che accoglie elementi della cucina mediterranea e non solo. Il risultato sul piatto è la leggerezza del ricco trancio, un cornicione morbido e alveolato, i profumi di materie prime selezionate e studiate in ogni fase, una dedizione artistica al topping. Si tratta di un progetto di ristorazione a tutto tondo che supera agilmente le rigidità classiche (storiche si potrebbe dire ormai), identificandosi in un ideale moderno (più precisamente “contemporaneo”) di pizzeria, di cui Andrea Bava è certamente tra i principali rappresentanti in Umbria. Quello di Andrea è un percorso professionale e imprenditoriale in crescita. Partito da un piccolo localino per l’asporto o il consumo di passaggio, oggi vanta un’accogliente pizzeria in zona San Sisto. Negli anni si è distinto anche per l’inventiva dimostrata ad esempio durante il periodo di chiusura causa Covid-19, con sistemi per l’asporto volti a preservare la golosità delle ricche pizze.

Pizza contemporanea “L’evoluzione della pizza, partita dai giovani pizzaioli e inizialmente apprezzata per lo più dai loro coetanei – afferma Andrea Bava -, ormai coinvolge un pubblico sempre più numeroso. Un vero e proprio cambio di passo avvenuto negli ultimi anni anche a seguito dell’inchiesta del programma giornalistico Report (Rai 3) del 2014, che a novembre del 2022 è tornato a parlare della pizza mostrando l’evoluzione della cosiddetta contemporanea. Un’evoluzione fondata su una diversa e nuova consapevolezza e preparazione tecnica dei pizzaioli e sulla qualità di prodotti e servizio”.

I commenti sono chiusi.