Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 24 settembre - Aggiornato alle 00:41

‘Nero, bianco e bianchetto’: promuovere e valorizzare il tartufo di Gubbio in tutte le sue stagionalità

Il progetto, con pacchetti per acquistare un’esperienza unica in città che coinvolge hotel, ristoranti, musei, anticipa anche la Mostra mercato di ottobre-novembre

Tartufo nero

di D.N.

Il tartufo di Gubbio, protagonista in tutte le stagioni. Nasce così il progetto curato dall’Associazione Host, ‘Nero, Bianco e Bianchetto’, con pacchetti per la promozione e valorizzazione del prestigioso tubero locale in tutte le sue stagionalità. Non solo dunque ottobre e novembre, come mesi per il tartufo a Gubbio, ma l’Associazione Host patrocinata e sostenuta dal Comune di Gubbio nell’ambito del progetto regionale di Valorizzazione e sviluppo dell’offerta territoriale e dei servizi ad essa connessi, propone “Nero, Bianco e Bianchetto”, al cui interno, attraverso canali di vendita autorizzati, si potrà acquistare un esperienza unica ed irripetibile in città che coinvolge hotel, ristoranti, musei.

Paniere di esperienze Il progetto “Nero, Bianco e Bianchetto: Gubbio Terra di Tartufo” ideato dall’associazione Host – sottolineano dall’Associazione – ha come obiettivo quello di creare una rete fra più operatori al fine di proporre un’offerta mirata e più completa possibile: “Vorremmo richiamare un cliente che arrivando a Gubbio potrà avere un paniere di esperienze differenti, così da poter strutturare il proprio soggiorno in maniera autonoma ma con un’offerta esperienziale magari più accattivante di altre realtà umbre. Il progetto è stato sviluppato ed è già operativo da alcune settimane, lasciando liberi i weekend dove abitualmente ci sarà più affluenza turistica, come ad esempio i weekend di Ferragosto, Trofeo Fagioli, Festival del Medioevo e ponte di Ognissanti. Ricordiamo inoltre – spiegano gli ideatori – che siamo un associazione che riunisce tutte le strutture alberghiere, extra alberghiere e ristoranti eugubini e del comprensorio. Insieme, fare rete, per promuovere il turismo e migliorare gli standard di accoglienza. Siamo tutti chiamati a un rilancio forte, dopo l’emergenza sanitaria, che coinvolga pubblico e privato, per elevare gli standard all’altezza di una città a vocazione turistica”.

Portale dedicato L’Associazione ha inoltre creato un portale dedicato ed in collaborazione con UmbriaSi stanno promuovendo il progetto ed i pacchetti ad esso collegati, tutte le iniziative vanno a promuovere ovviamente anche quella che sarà l’edizione 2020 della Mostra Mercato del Tartufo di Gubbio in Ottobre/Novembre, incentivando anche le pagine social ad esso connesse che contano oltre 6.000 followers. Per informazioni si può visitare il sito www.tartufonerobiancodigubbio.it.

I commenti sono chiusi.