lunedì 23 settembre - Aggiornato alle 15:55

Musei dell’olio in Italia, tra quelli «da visitare» ben tre sono in Umbria: parola di Gambero Rosso

A Torgiano, Trevi e Montecchio gli storici spazi museali legati all’olivicoltura e dedicati al prodotto olio

Museo dell'Olio Bartolomei (foto Metelli)

di Dan. Nar.

Sono solo poco più di dieci i Musei dell’olio da non lasciarsi sfuggire in Italia, almeno una volta, secondo il Gambero Rosso. Tre di questi si trovano in Umbria. Un riconoscimento che non stupisce chi conosce bene un territorio da sempre molto legato all’olivicoltura. Ben tre quindi i musei a tema nella nostra regione: il Museo della civiltà dell’olivo di Trevi, il Museo dell’Ulivo e dell’olio di Torgiano e il Museo dell’Olio Bartolomei a Montecchio.

Musei dell’olio in Umbria Il Museo della civiltà dell’olivo di Trevi, scrive il Gambero Rosso, «si trova negli spazi dell’ex convento di San Francesco, accanto alla Pinacoteca comunale, e racconta la storia dell’olivicoltura del luogo attraverso espressioni dialettali, proverbi antichi, aneddoti, rituali, superstizioni e tutte le credenze che hanno come protagonista l’extravergine». Quello a Torgiano nasce grazie alla Fondazione Lungarotti, onlus creata da Giorgio e Maria Grazia Lungarotti nel 1987 «con l’obiettivo di promuovere l’arte del vino e dell’olio. All’interno di un antico frantoio ristrutturato, è possibile osservare i tanti impieghi dell’olio, dal passato a oggi, dalla cosmesi alla medicina, passando per l’illuminazione e le funzioni religiose». Il terzo, invece, è nato con l’intento di valorizzare la vita agricola umbra, per volontà della famiglia Bartolomei proprietaria dell’Antico frantoio di Montecchio. «Macchinari e utensili d’epoca – commenta il Gambero Rosso – sono così in mostra in un percorso che fa luce su tutte le fasi di produzione dell’extravergine, dal campo al frantoio. Fra i pezzi più rari, un esempio di pressa del Cinquecento, oltre a tantissimi elementi d’antiquariato. L’azienda, inoltre, organizza visite guidate con video in due lingue e anche dei mini-corsi a tema».

Musei dell’olio in Italia Gli altri musei italiani segnalati dal Gambero Rosso sono: Museo dell’Olio della Sabina – Castelnuovo di Farfa (RI); Museo dell’Olio – Loreto Aprutino (PE); Museo dell’Olio di CantinArte – Bucchianico (CH); Museo dell’Olio – Seggiano (GR); Museo dell’Olio – Cisano (VR); Museo Agorà Orsi Coppini – San Secondo Parmense (PR); Moom – Museo dell’olio Matera – Matera; Sa Mola de Su Notariu – Dolianova (CA); Museo dell’Olio – Chiaramonte Gulfi (RG).

I commenti sono chiusi.