lunedì 6 aprile - Aggiornato alle 19:12

Montefalco Sagrantino Docg, le novità sulla valutazione delle annate in vista della prossima ‘Anteprima’

Il Consorzio di tutela introduce un giudizio in centesimi e la costituzione di una commissione esterna di giornalisti e sommelier di primo piano: per l’annata 2016 Cernilli e Zappile

Degustazione di Sagrantino Montefalco

di D.N.

Importanti novità per la valutazione della nuova annata di Montefalco Sagrantino Docg. In vista della presentazione alla stampa ed agli operatori della vendemmia 2016 in occasione di Anteprima Sagrantino – in programma il 24 e 25 febbraio prossimi a Montefalco – il Consorzio Tutela Vini Montefalco ha deciso nei mesi scorsi di introdurre novità davvero sostanziali al metodo fin qui utilizzato. La prima riguarda l’introduzione del giudizio espresso in centesimi, sistema che va ad approfondire i singoli parametri che compongono la valutazione complessiva. Il 10% del giudizio sull’annata, inoltre, sarà affidato agli operatori del settore (ristoratori, enotecari, addetti nel settore ho.re.ca.) accreditati all’Anteprima Sagrantino. La seconda novità riguarda l’introduzione di una Commissione esterna, che affiancherà quella tecnica nell’esame della nuova annata, composta ogni anno da giornalisti e sommelier di rilievo nazionale ed internazionale.

Commissione esterna Dopo la degustazione tecnica svolta dagli enologi interni delle aziende di Montefalco, il prossimo incontro sarà proprio quello della Commissione esterna, in programma il 20 gennaio. La Commissione esterna – annunciano dal Consorzio – quest’anno sarà composta da Daniele Cernilli e Matteo Zappile, figure di primissimo piano nel mondo del vino italiano. Cernilli, direttore responsabile di DoctorWine e curatore della Guida Essenziale ai Vini d’Italia, è giornalista di lunghissimo corso e autore di libri tecnici di divulgazione, degustazione e analisi dei vini. Cofondatore del Gambero Rosso nel 1986 e curatore della Guida dei Vini d’Italia per 24 edizioni, è certamente tra le persone più influenti nel mondo del vino italiano. Zappile, sommelier e restaurant manager de “Il Pagliaccio” di Roma (due Stelle Michelin), è sommelier di lunga e importante esperienza, nel 2018 Miglior Maitre d’Italia per Food and Travel, nel 2017 Sommelier dell’Anno per la guida “Ristoranti d’Italia” de L’Espresso, nel 2014 Miglior Sommelier d’Italia attento alle birre per il Gambero Rosso e, nello stesso anno, premiato come Miglior Carta delle Bollicine d’Italia per L’Espresso.

Valutazione tecnica e d’esperienza L’introduzione di una Commissione esterna e le presenze di Cernilli e Zappile per la valutazione dell’annata di Montefalco Sagrantino Docg rappresentano – spiegano dal Consorzio – la precisa volontà di aprirsi alla valutazione, oltre che tecnica, di esperti di grande rilievo, tra i principali rappresentanti del segmento stampa e operatori sul territorio nazionale. Il lavoro svolto dalle Commissioni è propedeutico dunque alla valutazione dell’annata, che sarà espressa in centesimi a partire da quest’anno (e quindi dall’annata 2016) affiancando la valutazione in stelle che non scomparirà e che andrà a comporre il borsino delle vecchie annate. Cresce dunque lo storico delle annate del Montefalco Sagrantino Docg, introducendo il sistema di valutazione in centesimi, più completo e approfondito, e venendo di fatto incontro alle esigenze sempre maggiori della stampa nazionale ed internazionale e degli operatori commerciali, oltre che degli appassionati. Il lavoro delle Commissioni con la valutazione dell’annata 2016 di Montefalco Sagrantino Docg saranno presentati in occasione di Anteprima Sagrantino, nell’ambito del convegno inaugurale e del momento di benvenuto alla stampa nazionale ed internazionale che si svolgerà il prossimo 24 febbraio presso il Complesso Museale San Francesco di Montefalco.

Aziende partecipanti Adanti, Agricola Mevante, Antonelli, Arnaldo Caprai, Benedetti e Grigi, Bocale, Briziarelli, Colle Ciocco – Spacchetti, Colle Mora, Còlpetrone – Tenute del Cerro, Di Filippo, Dionigi, Fattoria Colsanto, Fattoria Le Mura Saracene Goretti, Fattoria Colleallodole – Milziade Antano, Fongoli, F.lli Pardi, Ilaria Cocco, Il Torrione, La Veneranda, Le Cimate, Luca Di Tomaso, Lungarotti, Montioni, Moretti Omero, Ninni, Perticaia, Romanelli, Scacciadiavoli, Tabarrini, Tenuta Alzatura – Cecchi, Tenuta Bellafonte, Tenuta Colfalco, Tenute Lunelli – Tenuta Castelbuono, Terre de la Custodia, Terre de Trinci, Terre di San Felice, Tudernum, Valdangius, Vignabaldo group.

I commenti sono chiusi.