Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 30 giugno - Aggiornato alle 22:02

Miglior birra artigianale: ci sono anche due umbre tra le 38 scelte da Slow Food

La guida 2023 assegna la chiocciola alle produzioni di Assisi e Torgiano

Miglior birra artigianale? Ci sono anche due umbre quelle scelte Slow Food che da un paio di settimane ha pubblicato la Guida 2023 assegnando le chiocciole a 38 birrifici italiani. A sventolare la bandiera dell’Umbria sono Birra Perugia di Torgiano e Birrificio dell’Eremo di Assisi, che permettono alla regione di figurare nell’elenco dominato da Piemonte e Lombardia, che portano a casa sei chiocciole ciascuno per altrettanti birrifici con sede in quella regione.

Ecco di seguito le migliori birre artigianali. Piemonte: Beba – Villar Perosa (TO); Croce di Malto – Trecate (NO); Elvo – Graglia (BI); LoverBeer – Marentino (TO); Montegioco – Montegioco (AL)
Troll – Vernante (CN); Lombardia: Birrificio Italiano – Limido Comasco (CO); Birrificio Rurale – Desio (MB); Carrobiolo – Monza; Hammer – Villa d’Adda (BG); Lambrate – Milano; Porta Bruciata – Rodengo Saiano (BS); Liguria: Maltus Faber – Genova (GE); Alto Adige Sudtirol: Batzen – Bolzano; Veneto: Mastino – Bussolegno (VR); Ofelia – Sovizzo (VI); Sieman – Villaga (VI); Friuli Venezia Giulia: Foglie d’Erba – Forni di Sopra (UD); The Lure – Fogliano Redipuglia (GO); Emilia Romagna: La Buttiga – Piacenza; Toscana: Birrificio del Forte – Pietrasanta (LU) e Cantina Errante – Barberino Tavarnelle (FI); Marche: Birrificio dei Castelli – Arcevia (AN), MC-77 – Serrapetrona (MC), Mukkeller – Porto Sant’Elpidio (FM); Lazio: Hilltop – Bassano Romano (VT); Vento Forte – Bracciano (RM); Abruzzo: Almond ’22 – Loreto Aprutino (PE); Opperbacco – Notaresco (TE); Campania: Birrificio dell’Aspide – Roccadaspide (SA); Sorrento – Massa Lubrense (NA); Puglia: B94 – Lecce e Birranova – Conversano (BA); Sicilia: Ballarak – Palermo; Sardegna: Barley – Maracalagonis (CA) e Il Birrificio di Cagliari – Cagliari

I commenti sono chiusi.