venerdì 17 agosto - Aggiornato alle 02:11

‘Mico’, solo a Perugia un nuovo corso di laurea sul Made in Italy

Fondere insieme il percorso e gli obiettivi formativi di due classi di laurea: ‘Scienze del turismo’ e ‘Scienze, culture e politiche della gastronomia’

©Fabrizio Troccoli

All’università per Stranieri di Perugia sarà attivato il nuovo corso di laurea in Made in Italy, cibo e ospitalità. Il corso, nato da un progetto comune con Confcommercio, Coldiretti e università dei Sapori, è l’unico in Italia a fondere insieme il percorso e gli obiettivi formativi di due classi di laurea: ‘Scienze del turismo’ e ‘Scienze, culture e politiche della gastronomia’. «Attraverso l’interclasse – si legge in una nota di Coldiretti -, il corso intende offrire una formazione culturale riguardante il made in Italy nel suo complesso e una formazione tecnico-pratica che consenta di operare nell’ambito delle imprese del made in Italy e nei settori del cibo, della gastronomia e dell’ospitalità».

L’annuncio I dettagli dell’iniziativa, sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa in programma lunedì 16 luglio, alle ore 11, alla sal Goldoni di palazzo Gallenga. All’incontro con la stampa interverranno, insieme al rettore Giovanni Paciullo, Giovanni Capecchi, presidente del nuovo corso di laurea, Giovanna Zaganelli, direttore del dipartimento di Scienze umane e sociali, Anna Rita Fioroni, presidente dell’Università dei Sapori, Vasco Gargaglia, direttore di Confcommercio Umbria, Diego Furia, direttore di Coldiretti, Albano Agabiti, presidente di Coldiretti Umbria. Saranno, inoltre, presenti rappresentanti ed esponenti del mondo della scuola, e dell’imprenditoria umbra.

I commenti sono chiusi.