mercoledì 20 marzo - Aggiornato alle 18:27

L’Umbria del vino si presenta sempre più unita e con la sua «wine experience»: svelati i progetti 2019

Annunciate azioni e prospettive con il ‘tour’ europeo e non solo per il vino umbro. ‘Visione esperienziale’ grazie alla nuova campagna di promozione di Umbria Top

Umbria wine experience, un momento della conferenza

di Re. Gu.

Saranno dei veri e propri “assaggi” d’Umbria quelli che attraverso il vino farà vivere Umbria Top Wines per tutto il 2019. L’Umbria del vino svela in questo modo il suo “tour” europeo e non solo per far “assaggiare” la ‘wine experience’ umbra ad addetti ai lavori ed enoturisti. Non solo vigne e cantine ma anche persone che vivono le terre del vino, sia da produttori che da turisti enogastronomici. Non solo botti ma panorami mozzafiato che sintetizzano l’esperienza del vino in Umbria, individuando il nettare di bacco come “biglietto da visita” per una promozione integrata del territorio regionale. Umbria Top Wines presenta così ‘Umbria Wine Experience’: progetti, azioni e prospettive per il vino umbro che verrà e come “visione esperienziale” dell’Umbria. È stato questo il tema al centro della conferenza-evento che si è svolta giovedì 28 febbraio ad Umbrò (Perugia), con la società cooperativa del vino umbro – nata nel 2009 raggruppa oggi la maggioranza delle aziende vitivinicole regionali (attualmente può contare come soci 95 aziende umbre del settore oltre a 4 Consorzi di tutela) – che ha annunciato il calendario 2019 delle attività con i prossimi appuntamenti di promozione e commercializzazione legati alla nuova campagna di comunicazione.

Puntare all’unità Sono intervenuti, tra gli altri, l’assessore regionale alle politiche agricole Fernanda Cecchini e il presidente di Umbria Top Francesco Strangis, moderati dal critico enogastronomico umbro Antonio Boco che ha sottolineato l’importanza di «puntare sempre più all’unità e ad una visione di insieme senza far perdere le peculiarità di ognuno». Al termine della conferenza anche un banco di assaggi di vini a cura delle cantine associate, per l’occasione rappresentate da oltre 30 produttori, a cui sono stati invitati i ristoratori del territorio al fine di creare una rinnovata occasione di concreta promozione.

Promozione integrata Il claim ‘Umbria Wine Experience’ si fa forte di una promozione integrata sostenuta con forza dalla Regione Umbria grazie al bando PSR approvato di recente che prevede un investimento per il biennio di circa 1 milione e 800 mila euro a fronte di un contributo di 1.200.000 (PSR Umbria 2014-2020 Mis. 3.2.1). Le azioni in programma sono state, tra l’altro, progettate in continuità con il triennio precedente, con la convinzione che sia fondamentale essere presenti sui mercati selezionati in modo costante e coerente. «UmbriaTop in questi ultimi anni ha lavorato al fine di rafforzare un’immagine unitaria e identitaria del settore a cui i produttori aderiscono sempre con maggiore entusiasmo, poiché muoversi sotto il ‘marchio Umbria’ è un valore aggiunto che supera i territorialismi ed i campanilismi», ha sottolineato il presidente Strangis. «Umbria top – ha affermato l’assessore Cecchini – è stata creata per consentire la promozione del vino umbro con un soggetto che può presentarsi a bandi Psr per l’Europa e Ocm per i Paesi terzi, con l’obiettivo di fare massa critica e aggredire i mercati con maggiore potenza ed efficacia, perché più vino umbro si vende – ha aggiunto – più Umbria riusciamo a portare in giro per il mondo».

Le tappe del ‘tour’ Umbria Top prosegue così il suo lavoro di promozione del vino umbro e di rafforzamento dell’immagine della regione nel mercato estero di settore. Tutto il nuovo “tour” diventa un pezzo di quella esperienza che si vuole raccontare, per far vivere l’Umbria del vino anche in fiera attraverso l’esaltazione dei sensi. Dopo la prima fiera internazionale ad Amsterdam (Bellavita) nel gennaio scorso, Umbria Top, per tutto il 2019 continuerà così ad offrire in giro per il mondo i suoi “viaggi esperienziali” attraverso le cantine e le denominazioni provenienti dall’intero territorio regionale grazie al concept ‘Umbria Wine Experience’ che caratterizza in maniera armonica le varie presenze nei Paesi obiettivo, in Europa e non solo. Umbria Top, da marzo a novembre, approderà prima a Varsavia (Bellavita) dal 7 al 9 marzo, quindi a Dusseldorf (Prowein) dal 17 al 19 marzo, poi a Verona (Vinitaly) dal 7 al 10 aprile, Milano (Tuttofood) dal 6 al 9 maggio ed infine a Londra (Bellavita) dal 7 al 9 novembre. Contestualmente sarà presente con 10 aziende in Usa e Canada, per un piano OCM (promozione sui Paesi terzi) per missioni diffuse nell’intero arco dell’anno.

Bellavita Varsavia Bellavita Expo Varsavia, in partnership con WorldFood Warsaw, porta i migliori prodotti enogastronomici italiani in Polonia. L’evento registra la presenza di oltre 6.000 buyers e operatori del settore agroalimentare provenienti da tutta l’Europa Centro-Orientale. Dal 7 al 9 marzo, alcune cantine umbre, seguendo la “carovana Bellavita”, si recheranno a Varsavia per incontrare per la prima volta nella storia della cooperativa dei produttori umbri il mercato dei buyers dei Paesi dell’est. Le cantine umbre partecipanti a Varsavia: Argillae (dall’orvietano), Cantina Bartoloni, Adanti Azienda Agricola, Colle Ciocco, Moretti Omero, Signae – Rossobastardo (da Montefalco), Chiorri (dai Colli Perugini), Morami (dal Trasimeno), Cantine Zanchi (da Amelia).

Prowein Dusseldorf Con il ProWein (17-19 marzo 2019) il mondo del vino si ridà appuntamento a Düsseldorf in Germania. Quasi 7mila espositori da oltre 60 Paesi, una panoramica sul vino unica al mondo, con 60.000 “visitatori business”. Un visitatore su due, buyer o produttore di servizi che sia, arriva dall’estero (oltre 100 paesi diversi). All’Umbria viene riservato, ormai dal 2016, uno spazio che si trova nella stessa posizione e all’interno del Padiglione Italia. Le cantine umbre partecipanti sono: Altarocca Wine Resort, Argillae, Cantina Peppucci, Cantina Todini, Cantina Tudernum, Cantine Zanchi, Cardeto, Castello di Corbara, Catina Goretti, Chiorri, Colle Ciocco, Colle Uncinano, Consorzio Tutela Vini Montefalco, Di Filippo, I Girasoli di Sant’Andrea, Le Cimate, Leonardo Bussoletti, Morami, Roccafiore, Sasso dei Lupi, Scacciadiavoli, Tenuta Bellafonte, Tenuta di Salviano, Tenuta Le Velette, Tenuta di Montegiove, Torre Bisenzio, Terre Margaritelli.

Vinitaly Verona L’Umbria del vino, sempre più “esperienza sensoriale”, sarà naturalmente anche al Vinitaly (7-10 aprile 2019) per presentare la sua “wine experience”: un modo di viverla in maniera completa e diversa, oltre che a 360 gradi. A caratterizzare le cantine dell’Umbria presenti a Verona sarà quindi un’esperienza “immersiva”, finalizzata a far sentire l’utente della fiera come all’interno della regione attraverso suggestioni ed emozioni che coinvolgeranno i 5 sensi durante tutti i momenti delle quattro giornate, creati in collaborazione con i Consorzi dei vini di Montefalco, Torgiano e Orvieto, il neonato Consorzio Umber, il Consorzio Norcia Dop, Assogal, il Parco 3a, il Feamp (promozione di prodotti della pesca professionale e dell’acquacultura regionale). Umbria top sta lavorando ad un calendario non stop di eventi / degustazioni/ cooking show live (grazie alla presenza dello chef Giancarlo Polito) che punteranno a promuovere e “far vivere” i prodotti tipici insieme ai vini del territorio, attraverso “abbinamenti sensoriali” dove protagonisti saranno i 5 sensi: olfatto, vista, gusto, tatto, udito. Questo approccio, come “guida” differente dai metodi tradizionali alla conoscenza dei prodotti in assaggio, permetterà di scoprire nuove frontiere della sensorialità e di conoscere gli abbinamenti sotto un aspetto nuovo. L’area eventi del Padigione Umbria diventerà anche un “salotto immersivo”, grazie a ‘Umbria silent experience’: speciali cuffie wirless isoleranno il fruitore dal brusio della fiera e lo proietteranno nei suoni e nelle emozioni dell’Umbria con video sonori specifici da abbinare anche a vini in degustazione: una innovativa tecnica di fruizione dei suoni che permetterà di far immergere l’utente nella nostro “Cuore Verde”. Nel calendario delle iniziative al Vinitaly sono previsti molti altri momenti d’incontro con il territorio, con protagonisti i Consorzi presenti, oltre a quelli BtoB dedicati alle delegazioni estere di buyers inviati da Verona Fiere e ICE. Le cantine partecipanti sono: Agricola Al Molino – Altarocca, Bartoloni Maria Rosa, Benedetti & Grigi, Bocale, Bussoletti Leonardo, Calispone, Cantina Adanti, Cantina Cardeto, Cantina Custodi, Cantina del Trasimeno – Duca della Corgna, Cantina Di Filippo, Cantina Dionigi, Cantina Donini, Cantina Peppucci, Cantina Terre de’ Trinci, Cantina Todini, Cantina Tudernum, Cantina Valdangius, Cantine Zanchi, Castello di Corbara, Chiorri, Colle Ciocco, Colle Uncinano, Consorzio di Tutela Montefalco, Consorzio di Tutela Orvieto, Consorzio di Tutela Torgiano, Consorzio Umber, Eredi Baldassarri Luciano, Fattoria Colle Allodole, Fattoria di Monticello, Feudi Spada, La Palazzola, Le Cimate, Madrevite, Morami Sabrina, Moretti Omero, Pizzo Gallo, Pucciarella, Roccafiore, Romanelli Devis, Santo Iolo, Sasso dei Lupi, Scacciadiavoli , Tenuta Bellafonte, Tenuta Cav. Mazzocchi 1919 – Giro di Vento, Tenuta di Montegiove, Tenuta di Salviano, Tenuta di Saragano, Tenuta Placidi, Terre dei Capitani – Pennacchi Domenico, Terre Margaritelli, Torre Bisenzio, Vetunna – Cantine Bettona, Villa Mongalli.

TuttoFood Milano TuttoFood (6-9 maggio 2019) è la fiera del Food & Beverage organizzata da Fiera Milano. È l’unica manifestazione di settore, nel panorama fieristico italiano, con un respiro realmente internazionale. In poche edizioni è diventato il palcoscenico ideale per presentare i propri prodotti al mercato nazionale ed estero, testare idee innovative, condividere esperienze e partecipare a workshop, seminari e conferenze. TuttoFood è un evento professionale e moderno, il cui scopo è quello di informare tutti i partecipanti sui trend di mercato e presentare una visione generale sulle ultime tendenze riguardanti i consumi alimentari, oltre che offrire opportunità di business reali e concrete. Le cantine partecipanti sono ancora in definizione.

Bellavita Londra Bellavita Expo di Londra (7-9 novembre 2019) è un evento che, organizzato con il format consolidato “Bellavita”, promuove il meglio dell’enogastronomia italiana alla presenza di migliaia di operatori del settore (importatori, distributori, buyers GDO, piccola-media distribuzione, ristoratori, chef, sommelier) e fornisce contenuti educativi tra cui masterclass con chef stellati, seminari e dibattiti sui trend di mercato. Per non dimenticare la partecipazione ai BellaVita Awards. Bellavita Londra è il principale trade show in UK con la presenza di oltre 6.000 operatori del settore. Le cantine partecipanti sono ancora in definizione.

Umbria top wines Nel 2009, per la prima volta, la gran parte delle aziende vitivinicole di produzione regionale si sono unite a costituire un nuovo gruppo, con l’obiettivo di raccontarsi e farsi “assaggiare” dal mondo. E’ nata così Umbria Top, una società Cooperativa che rappresenta, fin dalla sua nascita, produttori differenti tra loro: grandi e storiche aziende che producono oltre 3.000.000 di bottiglie all’anno, ma anche realtà che gestiscono 4/5 ettari di terreni, con produzioni di altissimo pregio e quantità limitate. Attualmente sono socie 95 aziende umbre del settore.

I commenti sono chiusi.