venerdì 13 dicembre - Aggiornato alle 10:37

Linea Verde, puntata dedicata all’Umbria: lo storico programma Rai racconta alcune eccellenze della regione

Le telecamere sono andate alla scoperta delle meraviglie umbre fra olio, paesaggi autunnali, allevamenti di bisonti e non solo. Trasmissione in onda domenica alle 12.20

Linea Verde durante le riprese in Umbria

di D.N.

Linea Verde, lo storico programma televisivo della Rai, ha fatto tappa in Umbria per raccontare alcune delle eccellenze della nostra regione. Ora quindi è in arrivo una puntata interamente dedicata al territorio umbro fra olio extra vergine d’oliva e paesaggi autunnali, l’arte della lavorazione del vetro e l’allevamento di bisonti, il tutto alternato dalle bellezze dei borghi e delle campagne umbre. La puntata andrà in onda domenica 17 novembre alle 12.20 su Rai Uno: le telecamere del programma sono andate alla scoperta delle meraviglie dell’Umbria, una grande spot di fatto per le tante eccellenze di questa regione.

Racconto dell’Umbria Il pranzo finale, appuntamento immancabile del format targato Rai, si svolgerà al Castello di Monte Vibiano Vecchio, con tutti i prodotti umbri raccontati in questa puntata: grande spazio anche al turismo lento con le biciclette elettriche protagoniste di un tour fra vigneti, olivi millenari ed antichi boschi. Un modo per far immergere il turista nel cuore verde d’Italia con esperienze mozzafiato da effettuare a bordo delle due ruote. «Il futuro ha un cuore antico – è scritto in una nota stampa di Linea Verde – negli ultimi anni si sta sempre più affermando la consapevolezza che la vera innovazione non consiste nel rinnegare le concezioni e le pratiche dei nostri antenati, ma nel valorizzarle e interpretarle creativamente. È così che in Umbria, regione verde per eccellenza, ci mettiamo alla ricerca di antiche tradizioni che sono ancora oggi risorse economiche, ragioniamo sui cambiamenti irreversibili, ci occupiamo di aziende che hanno scelto protocolli ecologici, di biodiversità nei contesti naturali, di giovani imprenditori che cercano nuove strade per valorizzare il loro territorio».

Le tappe Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli con la partecipazione di Peppone Calabrese si muoveranno tra borghi e siti naturalistici di grande interesse, a cominciare dal lago Trasimeno, mettendo in evidenza la biodiversità del territorio. Tra i colori variopinti dell’autunno visiteranno il “carapace”, la cantina-opera d’arte di Arnaldo Pomodoro e, nel borgo di Piegaro, parteciperanno alla lavorazione artigianale del vetro. Altro borgo, altra tradizione a Deruta che, sin dal Medioevo, è rinomata per le sue ceramiche e ancora oggi la sua economia si basa su questo artigianato. Nelle campagne di Panicale andranno alla scoperta dell’unico allevamento in Italia di bisonti, ma anche delle bellezze del paese, la sua pianta particolare, il teatro, la chiesa barocca, la sala in cui sono conservate opere del Perugino e di Raffaello. Infine, la raccolta delle olive e la lavorazione in frantoio per l’olio extavergine spremuto a freddo, grande tesoro del Centro Italia e in particolare dell’Umbria.

I commenti sono chiusi.