mercoledì 23 ottobre - Aggiornato alle 22:49

La ricotta salata della Valnerina a Cheese 2019: per la prima volta anche il nuovo presidio Slow Food

La manifestazione internazionale più importante dedicata ai formaggi a latte crudo e ai latticini ospita anche questa eccellenza umbra

Ricotta salata della Valnerina

di D.N.

La ricotta salata della Valnerina, nuovo presidio Slow Food, sarà presente per la prima volta a Cheese 2019, la manifestazione internazionale più importante dedicata ai formaggi a latte crudo e ai latticini. Sono partiti 130 kg di ricotta salata della Valnerina dal Municipio di Vallo di Nera, il borgo medievale dove ogni anno si svolge la manifestazione ‘Fior di Cacio’, alla volta di Bra in provincia di Cuneo, per approdare dal 20 settembre tra i banchi espositivi dedicati ai produttori fermier: piccole e piccolissime aziende agricole che trasformano solo il latte dei propri animali, praticano prevalentemente il pascolo e producono formaggi senza fermenti selezionati o con fermenti autoprodotti.

RICOTTA SALATA VALNERINA PRESIDIO SLOW FOOD

I produttori Così, fino al 23 settembre, in rappresentanza di tutti i casari aderenti all’associazione, saranno presenti nella cittadina piemontese i prodotti delle aziende: Natalina Marsili Civita di Cascia, Ernesto Tiberi di Norcia, Giovanni Massimiani di Apagni di Sellano, Sandra Barcaroli di Castelluccio di Norcia e Cinzia Lattanzi di Castel Ritaldi. Un’importante opportunità, per le queste realtà artigianali della Valnerina, di far conoscere le proprie eccellenze ad un pubblico che si attesta ogni anno sulle 300.000 presenze. Slow Food e il Comune di Vallo di Nera sono al fianco dei produttori della Valnerina che, oltre alla ricotta salata del presidio, producono pecorini, formaggi caprini e caciotte squisite.

I commenti sono chiusi.