Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 25 maggio - Aggiornato alle 11:15

Iter vitis Europa, sentieri della vigna: Arrone aderisce col vitigno autoctono Martone

Borghi più belli d’Italia, Comuni ciclabili Fiab e circuiti turistici legati all’enogastronomia: prossimo obiettivo bandiera arancione

di M.R.

Non solo uno dei Borghi più belli d’Italia, Comune bike friendly certificato Fiab, Città dell’olio e presto anche tra le Strade dell’olio, Arrone si è recentemente assicurato un posto anche nel circuito europeo ‘Iter vitis – Sentieri della vigna’, grazie al vitigno autoctono denominato Martone che già il produttore locale Francesco Annesanti utilizza in alcune delle sue ‘creature’, come ‘L’acqua della Serpa’ che fa affinamento in anfora; un vino bianco ottenuto da Grechetto, Trebbiano, Malvasia e appunto il Martone.

Arrone Con l’adesione a Iter vitis e con un percorso in via di perfezionamento per Strade dell’olio, Arrone dimostra di voler puntare sul turismo in tutte le sue declinazioni. I sentieri ciclabili del territorio e le specialità enogastronomiche finiscono per incontrarsi in un biglietto da visita che unisce cultura, religione, arte, buona tavola e sport. Il prossimo obiettivo dell’amministrazione comunale non può che essere la bandiera arancione del Touring Club Italiano. «Il paesaggio costituisce un fattore di primaria importanza per la scoperta di un territorio e un elemento di grande attrattività. La cultura della vite, del vino e del paesaggio vitivinicolo sono un patrimonio materiale e immateriale della comunità: una componente essenziale della storia di un territorio, con segni che possono essere letti e vissuti». Questo è il presupposto alla base dell’itinerario culturale della vite e del vino ‘Iter vitis – Les chemins de la vigne’

Iter vitis Il progetto si propone di offrire una nuova prospettiva di viaggio, che rinnova e migliora l’offerta del turismo enologico promuovendo le grandi varietà dei territori e dei paesaggi enologici europei, in particolare attraverso: la mappatura e la conservazione del patrimonio dei vitigni storici e antichi e della cultura della vite e del vino; la promozione di attività di ricerca, documentazione e tutela ambientale a difesa della biodiversità; lo sviluppo di forme di turismo consapevoli e sostenibili, rivolte in particolare ai giovani. La Federazione Europea Iter Vitis è un’associazione senza scopo di lucro a durata indeterminata, che nasce dall’Associazione Internazionale Iter Vitis costituita nel 2007 a Sambuca di Sicilia .

Valnerina Il Comune di Arrone, come segno di adesione al circuito esporrà presto un cartello stradale e uno in plexiglas per le sedi istituzionali e potrà esporre il logo Iter Vitis nelle proprie pagine social. Per poter adeguatamente promuovere il paese, la Federazione europea del caso riserverà una pagina dedicata con foto e geolocalizzazione nella mappa Iter Vitis. Eventuali news relative a eventi legati alla viticoltura saranno promosse attraverso la mailing list di Iter vitis. tale strumento apre anche alla possibilità di essere messi in relazione con altri Comuni o istituzioni dei paesi membri, per attività di gemellaggio o progettazione comunitaria.

I commenti sono chiusi.