Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 22 maggio - Aggiornato alle 19:49

Il vero derby d’Italia Inter Juve, l’ha vinto l’Umbria: ecco la sorpresa a Mancini

Mentre sul campo andava in scena una delle più attese partite dei tifosi italiani, ecco cosa accadeva nel backstage

L’Umbria si è presa la sua parte di scena nella partita della Supercoppa italiana: ha messo in campo i suoi campioni di sapori con tre eccellenze.

In particolare Mentre in campo si disputava una delle partite più attese dei tifosi italiani, sicuramente quella più sentita tra gli eterni rivali, nel backstage di San Siro è andato in scena il meglio del gusto del Bel Paese, con il Cuore verde d’Italia che ha sfoggiato tre cavalli di battaglia: due vini e uno chef. Al banco vip di San Siro, c’erano, tra gli altri, l’allenatore della nazionale italiana Roberto Mancini, e tifosi come Paolo Bonolis, Jean Alesi, ex pilota di F1 e Ferrari, oltre al regista Fausto Brizzi, la giocatrice della nazionale Silvia Salis (moglie di Brizzi) e l’imprenditore Antonio Artom, l’ex giocatore della Juventus, del Napoli e della nazionale Ciro Ferrara, e l’amministratore delegato dell’Inter Alessandro Antonello, tra gli altri. E’ stata l’occasione del  debutto ufficiale dell’annata 2018 del Sagrantino di Montefalco Collepiano. Sono stati presentati vini come l’Umbria Igt Bianco Cuvée Secrète, di Caprai e le bollicine Nerosè 60, metodo classico a base di pinot nero della cantina “La Madeleine” della famiglia D’Alema (oggi condotta da Giulia D’Alema), nel narnese. E’ la figlia di Massimo D’Alema che da anni lavora a un progetto di azienda vitivinicola nella bassa umbra e che oggi  capitalizza un lungo lavoro di ricerca e operosità nel settore. A restituire valore alle gemme dell’Umbria, il cuoco umbro per eccellenza, Gianfranco Vissani che ha preparato i piatti, risultato della collaborazione tra Casa Vissani e  ristorazione AirFood.

I commenti sono chiusi.