Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 16 gennaio - Aggiornato alle 19:12

‘Il cappelletto d’oro’ dell’Umbria, la sfida culinaria che omaggia la tradizione: come partecipare al Premio

Il contest gratuito è aperto a tutti i cuochi amatoriali per premiare il miglior cappelletto in brodo, piatto tipico natalizio. A valutare, una giuria di professionisti ed esperti

I cappelletti umbri

di D.N.

Una sfida per la preparazione del piatto natalizio più amato, secondo la tradizione. Il Natale 2021 porta con sé una novità: la prima edizione del premio “Il cappelletto d’oro” a cura di Real Umbria, magazine che racconta l’Umbria reale, unica e inaspettata. Un contest pensato appositamente per premiare la cultura enogastronomica umbra, le sue radici popolari e la vera tradizione. I cappelletti in brodo, infatti, rappresentano uno dei piatti tipici del Natale più identitari e condivisi in tutta l’Umbria, da nord a sud. Una tradizione che custodisce all’interno più sfaccettature: in ogni casa esiste uno o più ingredienti segreti, capaci di rendere quel piatto unico, irripetibile, magico. E allora perché non accendere ancora di più il dibattito con una gara fra esperti preparatori di cappelletti?

Il contest L’obiettivo della sfida è eleggere il miglior cappelletto del Natale 2021 e premiare con il “cappelletto d’oro” colui o colei che lo ha preparato con le proprie mani secondo tradizione. Il premio “cappelletto d’oro” è una vera e propria gara tra cuochi amatoriali, aperta a tutti gli amanti del cappelletto, che verranno esaminati da una giuria di esperti e professionisti del settore presieduta da Silvia Buitoni, amante della tradizione in cucina, autrice e creatrice del gruppo facebook “Dall’uovo alla coque al ragù”. A lei il compito di premiare il piatto “Madeline”, ovvero la ricetta che più racconterà una storia, un’emozione.

Iscrizioni Per partecipare gratuitamente al premio “Il cappelletto d’oro” sono aperte le iscrizioni eclusivamente on line sul sito www.realumbria.it, da dove è possibile leggere il regolamento. Per l’edizione 2021 del Cappelletto d’oro, vista l’emergenza sanitaria, il numero dei partecipanti è stabilito a massimo 30 persone, le prime che invieranno la propria.

La sfida Si svolgerà il 20 dicembre nella splendida Villa Buitoni, di recente oggetto di un ambizioso e nuovo progetto gastronomico. Qui, davanti ai fornelli, nel pieno rispetto delle normative sanitarie, i concorrenti si sfideranno all’ultimo cappelletto per aggiudicarsi il primo premio. Il primo premio “Il cappelletto d’oro”, in partnership con “Dall’uovo alla coque al ragù”, il gruppo facebook delle ricette Madeline, e ha il patrocinio della Regione Umbria e di Slow Food Perugia.

I commenti sono chiusi.