martedì 22 ottobre - Aggiornato alle 18:20

‘I Primi d’Italia’, anticipazioni dell’edizione 2019: si torna a promuovere la cultura del primo piatto in tavola

Nelle vie e nei palazzi di Foligno saranno protagonisti pasta, riso, zuppe, gnocchi, polenta ma anche spettacoli, cultura, arte e intrattenimento per grandi e piccoli

Un primo piatto durante 'I primi d'Italia' spaghetti
Un primo piatto durante 'I primi d'Italia'

di D.N.

I Primi d’Italia, il Festival Nazionale dei Primi Piatti di Epta Confcommercio Umbria si sta preparando alla 21esima edizione e intanto svela alcune anticipazioni del programma 2019. Dal 26 al 29 settembre Foligno offrirà così ancora una volta un’esperienza imperdibile, tra spettacoli, ottimo cibo, cultura, arte e intrattenimento per grandi e piccoli. Nelle vie e nei palazzi del centro storico saranno protagonisti pasta, riso, zuppe, gnocchi, polenta ma anche i prodotti agroalimentari indispensabili per la creazione di un gustoso e sano primo piatto. La manifestazione veste a festa il cuore della città, promuovendo sotto ogni aspetto la cultura del primo piatto in tavola. Quattro giorni all’insegna di degustazioni continuative, lezioni di cucina, dimostrazioni di grandi Chef, produzioni alimentari di qualità, ma anche momenti di spettacolo e di intrattenimento e appuntamenti per bambini. Un mondo dedicato ai primi piatti dove tutte le vie portano al gusto.

Chef Mainardi e mostra su Leonardo «Dopo il grande successo della scorsa edizione – dichiara Aldo Amoni, presidente di Epta – siamo ripartiti con tanto entusiasmo per proporre un programma che conquisti ancora una volta il pubblico. A Foligno troverete tante novità e grandi nomi incredibili per celebrare in grande stile i primi piatti e la cultura alimentare italiana. Siamo ancora in fase di elaborazione del programma, ma posso già annunciare la partecipazione dello “Chef Atomico” Andrea Mainardi, che sarà con noi sul palco de I Primi d’Italia il giorno dell’apertura del Festival. E non solo. In occasione dei cinquecento anni dalla morte di Leonardo Da Vinci stiamo organizzando una bellissima mostra con i suoi disegni e un convegno dedicato al genio e il buon mangiare. Leonardo, infatti, era un amante della buona cucina e sembra che abbia ideato la prima macchina degli spaghetti della storia!».

A tavola con le Stelle Torna anche il grande appuntamento con ‘A tavola con le Stelle’. Quest’anno il pubblico potrà gustare le specialità di: Valeria Piccini del ristorante da Caino di Montemerano, Marco Bottega del ristorante Aminta di Genazzano e Silvia Baracchi del Falconiere di Cortona. Tre stellati della guida Michelin di altissimo livello per una manifestazione che da sempre punta su qualità ed eccellenza. Ai Primi d’Italia il pubblico troverà ancora una volta l’intrattenimento migliore. Tanti i nomi che animeranno il palco della manifestazione. Dopo Mainardi i visitatori potranno ridere con Paolo Migone, ballare con la Little Tony Family Band, con la musica di Annalisa Baldi e di Napoli punto e a capo. Un calendario di appuntamenti ricco e pensato per coinvolgere tutti, anche per i più piccoli grazie a I Primi d’Italia Junior e al pranzo della domenica dedicato ai bambini e alle loro famiglie con una coinvolgente animazione. Tornano anche gli imperdibili Villaggi del Gusto, ognuno con il proprio tema, nazionale e internazionale.

I commenti sono chiusi.