mercoledì 8 luglio - Aggiornato alle 19:21

Genuinità, sostenibilità e cultura alimentare: collaborazione tra Molino sul Clitunno e chef Rinaldo

L’incontro tra le farine di alta qualità dell’azienda umbra e il cuoco campano, anche volto televisivo di Rai 1, nasce sul concetto di cucina territoriale

Lo chef Pasquale Rinaldo

di D.N.

Il progetto di filiera italiana certificata e di promozione della cultura alimentare, che Molino sul Clitunno ha avviato con la nuova linea di farine professionali di alta gamma Oro Puro 100% grani emiliani certificati, prosegue a pieno ritmo con importanti novità e collaborazioni. Ad aggiungersi ai maestri panificatori, ai pizzaioli e ai pastry chef dell’Accademia Antico Fienile di Trevi, anche volti noti del food italiano, con lo scopo di sensibilizzare il grande pubblico a ricercare una qualità non solo made in Italy, ma anche certificata e garantita, rispettosa della salute dell’uomo e dell’ambiente. Sarà così lo chef campano Pasquale Rinaldo a farsi portavoce e promotore della filosofia di Molino sul Clitunno e della sua idea di eccellenza, diventandone brand ambassador per la diffusione di un messaggio semplice, ma allo stesso tempo imprescindibile da uno stile alimentare italiano, tradizionale, sano e genuino.

Cucina territoriale Conosciuto dal grande pubblico anche per essere stato uno dei protagonisti del cooking show targato Rai1, La Prova del Cuoco, Pasquale Rinaldo è manager e chef resident del noto ristorante D’Amore sull’isola di Capri, dove propone una cucina territoriale ma decisamente creativa, che punta a stupire e a regalare piacere e gusto, con ingredienti semplici ma di assoluta qualità. È questa la chiave del successo del connubio nato tra Molino sul Clitunno e lo chef caprese, portare in tavola piatti e ricette che affondano le proprie radici nella vera cucina italiana, ma che attraverso una ricerca costante di gusto ed eccellenza, rimodulano la tradizione con un’ idea di innovazione sempre attenta a preservare i concetti di genuinità, benessere e sostenibilità.

Materia prima di qualità Un progetto di promozione della cucina made in Italy che lo chef Rinaldo porterà avanti anche all’estero, declinando l’Oro Puro di Molino sul Clitunno e le altre linee di farine dell’azienda umbra, in prodotti della tradizione a cui regalerà il guizzo creativo della sua costante ricerca in cucina. Una filiera italiana a tutto tondo quella di Molino sul Clitunno, che parte dalla materia prima e innesca un circolo virtuoso di eccellenza attraverso tutti gli elementi e gli attori che ne sono protagonisti, facendo arrivare in tavola prodotti sani realizzati senza miglioratori enzimatici, senza OGM, senza radiazioni ionizzati, senza additivi.

I commenti sono chiusi.