Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 28 settembre - Aggiornato alle 15:51

Eventi ‘G astronomici’ da non perdere: doppio appuntamento targato Centumbrie

Nel frantoio di Agello si parlerà di cibo, pane e cultura con delle vere e proprie ‘stelle’ del settore: ospiti speciali Lorenzo Sandano e Alberto Blasetti, Davide Longoni e Diletta Sereni

Il libro di Lorenzo Sandano

di D.N.

Riprendono gli appuntamenti ‘G astronomici’ di Centumbrie, il frantoio-centro culturalgastronomico di Agello che riprende così le sue sempre originali attività in presenza. ‘G astronomici’ perché si parlerà di cibo, astronomici perché sarà fatto con ospiti speciali, vere e proprie ‘stelle’ del settore dell’enogastronomia. Si parlerà, si ascolterà, si guarderà, assaggerà e scoprirà. Un viaggio “intergalattico” da non perdere assolutamente. Lorenzo Sandano e Alberto Blasetti presenteranno il libro ‘100 piatti da assaggiare una volta nella vita’. Davide Longoni e Diletta Sereni invece (con la prima e unica di tutto il centro Italia) la rivista ‘L’integrale’. Inizio per entrambi dalle ore 19. Alle due presentazioni seguiranno le rispettive cene con menù dedicato e dj set.

Sandano-Blasetti Il primo appuntamento da fissare in agenda è lunedì 28 giugno. Lorenzo Sandano (Linguini), accreditato critico di gastronomia, ha scritto il suo primo libro. Si intitola “100 piatti da assaggiare una volta nella vita” ed è un racconto di pulsione, di materia lavorata con amore che all’assaggio emoziona e appaga gusto, memoria, creatività, essenza della scoperta. Con lui ci sarà Alberto Blasetti, grandissimo fotografo che con sensibilità e sapienza ha tradotto in immagini ciò che Lorenzo vuol far sentire. Sentire davvero, perchè ad ogni assaggio raccontato nel libro, corrisponde una canzone scelta dall’autore. Centumbrie metterà insieme tutti gli ingredienti: dj, chef, fotografie. Lorenzo e Alberto saranno intervistati da Antonio Brizioli dell’Edicola 518 di Perugia. “Un appuntamento quello con Lorenzo – spiegano gli organizzatori – al quale teniamo molto. Prima di tutto perché lo stimiamo come critico gastronomico, poi perchè il libro è davvero originale, un modo di parlare di cucina mai visto prima. Un racconto di ricette, vita ed emozioni tradotte tra testo, immagini e brani musicali in abbinamento. Veramente si legge tutto d’un fiato! E se non bastasse Lorenzo è per metà umbro: i suoi nonni sono di Tuoro sul Trasimeno. Proprio quell’angolo di Umbria che ogni giorno raccontiamo con i nostri prodotti, col lavoro della terra, con le proposte del nostro chef Giorgio. Tra i 100 piatti che descrive nel libro, insieme a piatti di grandissimi chef stellati, ci sono molte ricette della nonna umbra, dalla torta al testo alla pasta col sugo di oca, raccontate nella sostanze, nei profumi, nella memoria… sembra quasi di assaggiarli. E poi la parte musicale, una playlist fantastica che spazia da Fabri Fibra a John Coltrane. Insomma, vivere ed esplorare l’universo di Lorenzo sarà fantastico e poi assaggiarlo, attraverso l’interpretazione che ne farà il nostro chef, completerà lo scambio a cuore aperto”.

Longoni-Sereni Stesso format per il secondo appuntamento da segnare in data giovedì 8 luglio. L’integrale è la prima rivista italiana – anche nel panorama dell’editoria mondiale non sembrano esserci progetti simili – interamente dedicata al mondo del pane e tutto ciò che potrebbe girarci intorno. “Pane e cultura” riporta il sottotitolo della rivista. Il pane, con tutto il suo immenso valore culturale e simbolico, diventa il volano per una raccolta di storie, riflessioni, approfondimenti sulle “cose del mondo”. Nutrimento per corpo e anima. Tanti gli autori (non c’è una redazione fissa ma ogni numero è una raccolta di contributi di giornalisti diversi, anche internazionali, che decidono di preparare “un pezzo” per L’Integrale) che con vari mezzi – scrittura, reportage, fotografia, ricette, etc. – partecipano alla narrazione. L’editore del progetto è Davide Longoni, indiscussa icona delle panificazioni italiane, la curatrice è Diletta Sereni bravissima giornalista che da tempo scrive di enogastronomia ed agricoltura. Davide e Diletta saranno presenti all’evento per presentare L’Integrale per la prima volta in Umbria e sfogliare insieme le pagine del terzo numero in uscita. “Ovviamente appena uscito il primo numero de L’Integrale qui a Centumbrie l’abbonamento è stato immediato” spiegano dal frantoio: “Ogni uscita è attesa con impazienza e alla consegna la rivista passa di mano in mano, per la lettura, tra tutti noi. La nostra Alessandra, responsabile del laboratorio di panificazioni qui in Centumbrie, ci ha insegnato il valore del miracolo della lievitazione. L’importanza e la componente ancestrale, quasi magica, di questa materia così preziosa. Dalle sue mani, profondamente ispirate anche dal lavoro di Davide Longoni, e dalla sua passione abbiamo la fortuna di assaggiare disparate forme di miracoli ogni giorno! In questa occasione Alessandra e Davide panificheranno insieme e, oltre all’esperienza dell’assaggio, il loro pane sarà la dimostrazione lampante che veramente questo mondo può essere spunto di racconti variegati. Per noi, ad esempio, questa giornata si tradurrà nel racconto della nostra idea di emozione”.

I commenti sono chiusi.