Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 19 gennaio - Aggiornato alle 21:18

Ercole Olivario e Oro Verde dell’Umbria, ultimi giorni per iscriversi ai due concorsi dedicati alle eccellenze olearie

Molte novità sia per il premio nazionale che per quello rivolto alle imprese che operano in uno dei settori più significativi ed evocativi dell’agricoltura umbra

Assaggio di olio durante il Premio Ercole Olivario

di D.N.

Il mondo dell’olio riparte subito con l’avvio del nuovo anno. Iscrizioni aperte ancora fino al 16 gennaio per partecipare all’edizione 2022, quella del trentennale, dell’Ercole Olivario, il prestigioso concorso dedicato alle eccellenze olearie italiane. Tra le novità principali di questa edizione il premio “Turismo dell’Olio”, l’Albo d’Oro e “La Goccia d’Ercole”. Ma non solo. Al via le iscrizioni pure alla 23esima edizione del Concorso Regionale Oro Verde dell’Umbria, rivolto alle imprese che operano in uno dei settori più significativi ed evocativi della agricoltura umbra e che premia i produttori di olio DOP Umbria. Per partecipare al Premio anche in questo caso c’è tempo fino al 16 gennaio 2022.

Ercole Olivario Il concorso, diventato ormai “il” punto di riferimento per il settore olivicolo, è organizzato da Unioncamere in collaborazione con la Camera di Commercio dell’Umbria, MIPAF e MISE, ed è come sempre riservato ai produttori di olio di altissima qualità italiano, che possono partecipare con un solo prodotto per ciascuna delle due categorie in gara, DOP/IGP ed EXTRA VERGINE.

Novità La prima novità dell’edizione 2022 sarà la menzione in ricordo di Giorgio Phellas, indimenticabile collega e organizzatore dell’Ercole Olivario fin dalla sua prima edizione. La Menzione di Merito “Giorgio Phellas – Turismo dell’olio” verrà riconosciuta ad un’azienda particolarmente impegnata nella realizzazione di esperienze turistiche in grado di valorizzare l’olio e il territorio di appartenenza. Seconda novità la realizzazione di un Albo d’Oro che comprenderà i 343 premi finora assegnati e le 178 aziende premiate: l’albo verrà presentato al pubblico durante un road show che percorrerà i territori italiani ad alta vocazione olivicola. Inoltre, al fine di supportare anche le piccole produzioni, nel 2022 si terrà “La Goccia d’Ercole”, una vera e propria sezione a latere con gli oli che saranno premiati durante le giornate finali del concorso nazionale. Infine, per i produttori aderenti saranno realizzati degli incontri formativi di approfondimento su particolari tematiche legate al comparto.

Concorso e menzioni Potranno accedere alle selezioni nazionali, in programma dal 15 al 18 marzo prossimi in Umbria, un massimo di 110 oli, che abbiano ricevuto un punteggio minimo di 70/100 nelle selezioni regionali. Dodici le etichette che verranno premiate: il primo classificato di ciascuna delle due categorie in gara – DOP/IGP ed EXTRA VERGINE – per le tipologie fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso; i rimanenti 6 premi verranno assegnati, senza riguardo alla categoria di appartenenza. A decretare i vincitori sarà una giuria nazionale, composta da 16 esperti degustatori provenienti da altrettante regioni italiane, capitanata dal capo panel Alfredo Marasciulo. Molto ambite anche le menzioni riconosciute ad oli che avranno ottenuto almeno 75/100: Menzione di Merito Giovane Imprenditore ai migliori titolari under 40; Premio Speciale Amphora Olearia per la migliore confezione; Menzione Speciale “Olio Biologico”; Menzione “Olio Monocultivar”; Menzione di Merito Impresa Donna dedicata alla valorizzazione delle imprese femminili; Menzione di Merito Impresa Digital Communication alla realtà aziendale che avrà investito nella comunicazione e nello sviluppo della cultura digitale; Menzione di Merito Giorgio Phellas – Turismo dell’olio ad un’azienda finalista impegnata in esperienze di oleoturismo; Infine per promuovere la cultura dell’olio italiano di qualità all’estero, anche questo anno verrà assegnato il Premio Leikithos ad una personalità che si sarà fatta “ambasciatore” della cultura dell’olio italiano di qualità all’estero.

Come partecipare Per partecipare si può accedere alla piattaforma https://www.planbweb.it/ercoleolivario/ (garantendosi l’invio della domanda in tempo reale) o in alternativa inviare la domanda a [email protected] Il Regolamento completo e la modulistica sono su: https://www.ercoleolivario.it/index.php/edizione-2022/come-partecipare/modulistica-2022.

Olive da tavola Intanto sono stati premiati di recente i 9 vincitori (nessuno umbro) della prima edizione del concorso nazionale “Ercole Olivario – Sezione Olive da Tavola”, nato per sostenere le imprese olivicole nella diversificazione delle produzioni, nel miglioramento della qualità del prodotto e per valorizzare la tipicità delle olive prodotte e dei territori di provenienza.

Oro verde dell’Umbria Numerose le novità del Concorso 2022. Sono due le menzioni di merito aggiunte questo anno tra i riconoscimenti che saranno assegnati: la Menzione di Merito “Giovane Imprenditore”, assegnata a tutti i titolari con età fino a 40 anni rappresentanti dell’olio partecipante, e la Menzione “Monocultivar” al prodotto monocultivar che abbia ottenuto il punteggio più alto tra gli oli partecipanti. Inoltre il Comitato, al fine di valorizzare ed incentivare le realtà che investono nell’oleoturismo, ha deciso di istituire una menzione di merito in ricordo di Giorgio Phellas, organizzatore del Concorso fin dalla sua prima edizione. La Menzione viene concessa a un’azienda partecipante che realizza esperienze turistiche in grado di valorizzare l’olio e il territorio di appartenenza.

Gli oli premiati Si fregeranno del titolo per la stagione olearia 2021/2022: i primi tre classificati nella categoria Olio DOP UMBRIA (a Denominazione di Origine Protetta), il vincitore del Premio Piccole Produzioni Certificate per la categoria di partecipanti che assicurano la commercializzazione in proprio di un lotto omogeneo di almeno 5 hl, il vincitore del Premio “Qualità Immagine – Prof. GianFrancesco Montedoro”, all’olio che si contraddistingue, oltre per la qualità dell’olio, per il design e la funzionalità della bottiglia. Inoltre verranno assegnate le seguenti Menzioni di Merito: al vincitore della Menzione di merito olio Biologico al prodotto certificato a norma di legge, che otterrà il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti; ai vincitori della Menzione di merito Impresa Donna dedicata alla valorizzazione ed incentivazione delle imprese femminili; al vincitore della Menzione di merito Impresa Digital Communication alle realtà aziendali che investono nella comunicazione e nello sviluppo della cultura
digitale.

Selezioni Ercole Olivario Anche in questa Edizione, il Concorso regionale “Oro Verde dell’Umbria”
svolgerà la funzione di selezione per l’accesso alla fase finale del Premio Nazionale “Ercole Olivario”. Gli oli extravergine prodotti in Umbria che presentano domanda di partecipazione al Concorso Nazionale Ercole Olivario vengono degustati dalla Giuria Regionale con le modalità previste dal Concorso. All’olio extravergine che ha ottenuto il punteggio più alto viene assegnato un apposito riconoscimento. Vengono inviati al concorso Nazionale Ercole Olivario gli oli rappresentativi della regione che abbiano ottenuto il punteggio minimo di almeno 70/100. Hanno diritto di partecipare alle selezione finali dell’Ercole Olivario, indipendentemente dai riconoscimenti ricevuti nel Concorso regionale, gli oli che hanno ottenuto il maggiore punteggio in ciascuna delle due categorie, come previsto dal regolamento regionale.
E’ possibile iscriversi attraverso il sito www.ercoleolivario.it che consentirà di inviare la domanda in tempo reale o in alternativa inviando la domanda di partecipazione a [email protected] (Regolamento completo sul sito https://www.ercoleolivario.it/index.php/home-concorso/concorsi-
regionali/oro-verde-dell-umbria/regolamento). Per maggiori informazioni: Promocamera – Azienda Speciale Camera di Commercio dell’Umbria 075 9660589 / 075 9660369; [email protected][email protected]

I commenti sono chiusi.