venerdì 19 luglio - Aggiornato alle 10:16

Chef Awards League, c’è anche Terni: Diego del ristorante Umami in semifinale

Maialino sfilacciato e il cuoco 34enne passa il turno lontano dalle mura amiche. Atteso il risultato di Paolo Trippini di Civitella del Lago

 

Chef Diego Mercuri

di M. R.

Chef Awards quest’anno raddoppia: al concorso dei ristoranti d’Italia meglio recensiti sulle piattaforme di settore online è abbinato un campionato culinario nazionale. La competizione, regione per regione vede anche la partecipazione di due cuochi del Ternano: Diego Mercuri del ristorante Umami di vico Catina nel capoluogo e Paolo Trippini del ristorante Trippini di Civitella del Lago. Il primo, premiato già nei due anni precedenti, si è gettato nella sfida pur essendo stato assegnato all’Abruzzo, probabilmente per numero dispari di chef selezionati; nonostante giocasse lontano dalle mura amiche, ha sconfitto l’aquilano Jones Bargoni accedendo alle semifinali del contest, che chiuderà in bellezza a Milano il prossimo settembre. Trippini, nel suo locale a Baschi, ha ospitato Gaetano Esposito del ristorante Anima & Core di Gubbio e della Tenuta Conte Fabiani: mercoledì prossimo si scoprirà il vincitore.

Italia Chef League 2019  Protagonisti i migliori ristoranti in tutta Italia, selezionati da Chef Awards secondo il sistema Gastroranking.it: sono chiamati ad interpretare piatti tipici della propria tradizione culinaria e tra questi, appunto, ben due del Ternano. Diego Mercuri, ormai noto chef del ristorante Umami, nella vicina Abruzzo ha conquistato i circa 50 commensali presenti con ‘Maiale sfilacciato in salsa bbq al chipotle, panino con farina di canapa e giardiniera’. Un’esperienza da leccarsi i baffi, considerato che il piatto è stato votato in diretta, dagli ospiti, tramite l’App di Chef Awards, per: ingredienti; gusto; idea e abbinamenti. Prova superata e ovviamente «doppia soddisfazione, giocando fuori casa». Prossimo turno a maggio, poi l’evento finale a Milano.

I commenti sono chiusi.