giovedì 2 luglio - Aggiornato alle 08:53

‘Birraio dell’anno’, tra le 20 candidature per il premio nazionale c’è anche Birra Perugia

Luana Meola e Luca Maestrini, del birrificio umbro, sono tra i venti migliori birrai italiani scelti per aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento targato Fermento Birra

I birrai Luca Maestrini e Luana Meola di Birra Perugia

di Dan. Nar.

L’anno nuovo per Birra Perugia, e naturalmente per la birra artigianale made in Umbria, si è aperto subito con una bella notizia, quella della candidatura a Birraio dell’Anno. A Firenze da venerdì 17 a domenica 19 gennaio andrà infatti in scena al teatro TuscanyHall l’evento ideato e organizzato dal network Fermento Birra: il festival ruota attorno ad un ambito premio nazionale che da 11 anni riconosce il miglior produttore di birra italiana. Un evento-tributo nato per celebrare un settore, quello della birra artigianale italiana, oramai riconosciuto e apprezzato a livello internazionale e dove i vari birrifici umbri, tra cui il pluripremiato Birra Perugia, si stanno confermando senza dubbio all’altezza. Un appuntamento imperdibile quindi per chi ama la buona birra, per chi vuole conoscerla e festeggiarla con un brindisi lungo tre giorni.

Pallone d’oro della birra Una sorta di “Pallone d’oro” della birra che grazie al voto di 100 esperti italiani riunirà 20 produttori candidati al premio Birraio dell’Anno (tra cui quindi anche i due birrai di Birra Perugia Luana Meola e Luca Maestrini) e 5 giovani artigiani candidati al premio Birraio Emergente, che si troveranno fianco a fianco pronti a spillare 150 birre artigianali all’interno di un lungo bancone. La novità di quest’anno sarà il corner ‘Best Pub!’ dedicato ai migliori publican individuati da una classifica ottenuta sempre dal voto dei giudici: cinque locali considerati i migliori d’Italia per offerta, servizio, ambiente e professionalità, interverranno all’evento arricchendo ulteriormente la beer list con 30 eccellenze italiane e straniere.

La premiazione L’appuntamento per la premiazione è domenica 19 alle 16.30, quando dal palco del teatro sarà pronunciato l’atteso nome del vincitore, sia del premio Birraio dell’Anno che del Birraio Emergente, riconosciuto al produttore con meno di due anni di esperienza. Non mancheranno inoltre i momenti culturali: degustazioni gratuite realizzate nell’area Beer Show sul palco del teatro, e incontri tematici esclusivi nell’area Beer Match, in uno spazio a porte chiuse (prenotazione obbligatoria). In nome della qualità anche la selezione dei banchi dell’area street-food, per un menu variegato impreziosito da piatti toscani della tradizione (Diorama), profumate ricette asiatiche (Pint of View), pizze di qualità (Giotto), bontà siciliane (Arà), hamburger di Chianina (Panino Tondo) e gnocco fritto (Mozao).

Candidati al premio Birraio dell’Anno 2019 Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO); Fabio Brocca del Birrificio Lambrate di Milano; Samuele Cesaroni della Brasseria della Fonte di Pienza (SI); Luigi D’Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA); Giovanni Faenza del birrificio Ritual Lab di Formello (RM); Alessio Gatti del birrificio Canediguerra di Alessandria; Conor Gallagher Deeks del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT); Luciano Landolfi del birrificio Eastside di Latina; Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Dolzago (LC); Giorgio Masio del birrificio Altavia di Sassello (SV); Luana Meola e Luca Maestrini del birrificio Birra Perugia di Perugia; Gino Perissutti del birrificio Foglie d’Erba di Forni di Sopra (UD); Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC); Marco Raffaeli del birrificio Mukkeller di Porto Sant’Elpidio (FM); Luigi Recchiuti del birrificio Opperbacco di Notaresco (TE); Marco Ruffa del birrificio CR/AK di Campodarsego (PD); Marco Sabatti del birrificio Porta Bruciata di Rodengo Saiano (BS); Mauro Salaorni del birrificio Birra Mastino di San Martino Buon Albergo (VR); Alessio Selvaggio del birrificio Croce di Malto di Trecate (NO); Josif Vezzoli del birrificio Birra Elvo di Graglia (BI).

Candidati al premio Birraio Emergente 2019 Mauro Bertoletti del birrificio Mister B di San Giorgio Bigarello (MN); Andrea Filippini del birrificio Siemàn di Villaga (VI); Vincenzo Follino del birrificio Bonavena Brewing di Faicchio (BN); Davide Galliussi del birrificio War di Cassina De’ Pecchi (MI); Angelo Ruggiero del birrificio Lieviteria di Castellana Grotte (BA).

Corner Best Pub! Abbazia di Sherwood – Caprino Bergamasco (BG); Arrogant Pub – Reggio Emilia; Ma Che Siete Venuti A Fa’ – Roma; Scurreria Beer & Bagel – Genova; The Drunken Duck – Quinto Vicentino (VI).

Info e biglietti Il biglietto giornaliero costa 10 euro comprensivo di bicchiere serigrafato, tracollina portabicchiere personalizzata, libretto informativo sui birrifici partecipanti e lista birre. L’abbonamento per i tre giorni costa 15 euro. I biglietti sono acquistabili direttamente in biglietteria durante l’evento o tramite prevendita attraverso i canali Box-office e Ticket One. Orari: venerdì 17 gennaio dalle 18.00 alle 1; sabato 18 gennaio dalle 12 alle 1; domenica 19 gennaio dalle 12 alle 22.

I commenti sono chiusi.