martedì 31 marzo - Aggiornato alle 08:33

‘Best italian wines’, per il 2019 c’è anche l’Umbria tra i grandi territori del vino d’Italia secondo Forbes

Ben rappresentato è Montefalco nel viaggio tra le migliori etichette dell’anno firmato Thomas Hyland

Sagrantino

di Dan. Nar.

Raccontare agli americani il vino italiano. Operazione non facile. Thomas Hyland lo fa da tempo dalle pagine di Forbes e per il 2019, nel consueto bilancio di fine anno, per l’Umbria ci sono belle sorprese. In questo viaggio tra i grandi territori d’Italia e le migliori etichette dell’anno, la nostra regione entra nella “Best Italian Wines from 2019” insieme a Piemonte, Toscana, Campania, Alto Adige, Valpolicella.

Vini e cantine Tra i vini che hanno più conquistato questa importante firma enoica, come al solito senza punteggi e classifiche, c’è molto Montefalco. Tra i migliori vini dell’anno per Hyland su Forbes troviamo, quota Umbria, i bianchi con la “Cuvée Secrete” 2017 di Arnaldo Caprai e l’“Arboreus” 2015 di Paolo Bea, i rossi con il Montefalco Sagrantino “Sacrantino” 2015 della cantina Fratelli Pardi e il Montefalco Sagrantino “Collenottolo” 2013 della Tenuta Bellafonte, ed infine anche i passiti, con il Montefalco Sagrantino Passito 2011 di Scacciadiavoli.

I commenti sono chiusi.