Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 26 settembre - Aggiornato alle 13:44

Ad Assisi nasce il drink a base di olio extravergine umbro

Il progetto è dello chef Lorenzo Cantoni e del barman Antonio Torrelli del Ristorante il Frantoio, dedicato alla cultura olearia e che oggi si amplia con un vero laboratorio alchemico di mixology

Drink all'olio extra vergine di oliva

di D.N.

Che la cucina del Frantoio, guidata dallo chef Lorenzo Cantoni, fosse la massima espressione di come valorizzare l’oro verde, utilizzandolo ma soprattutto pensandolo come ingrediente a tutti gli effetti, era ormai cosa nota. Oggi però in questo ristorante situato nel cuore più storico e simbolico di Assisi, l’olio evo diventa protagonista non solo nel piatto ma anche nel bicchiere.

Laboratorio alchemico Si scrive “Il Frantoio” ma si legge quindi cultura olearia nella ristorazione. Recentemente premiato da AIRO come Miglior Ristorante dell’Olio 2022 e vincitore del titolo di Miglior Experience dell’Olio indetto dall’Associazione Città dell’Olio Italiane, il ristorante Il Frantoio di Assisi è a oggi un vero tempio di promozione della cultura olearia, dove poter vivere un’esperienza immersiva nell’oleoturismo. Il nuovo progetto è stato avviato da Antonio Torrelli, barman del Ristorante Il Frantoio, che ha dato vita all’interno della cucina del ristorante con la collaborazione dello chef Cantoni, a un vero e proprio laboratorio alchemico dove alla base della mixology troviamo i migliori oli extra vergine di oliva.

Drink non scontati Un lavoro di scomposizione, miscelazione e ricomposizione dove l’olio evo abbinato ad altri ingredienti si presta a essere il cuore di drink non scontati ma assolutamente piacevoli, freschi e perfettamente equilibrati per essere abbinati ai piatti del menù del Frantoio, divenuto meta di viaggiatori gourmet attratti dal gioco delle consistenze che lo chef fa con l’olio evo e da un menù in continua evoluzione che segue non solo la stagionalità della materia prima, ma che si mette al servizio del trasformarsi dell’olio evo con il passare del tempo. Così come lo chef Cantoni parte dall’olio evo per costruire un racconto di terre, prodotti e tradizioni che diventano “un piatto”, anche Antonio Torrelli seguendo la stessa filosofia, parte dall’olio evo per creare i suoi cocktail, a oggi tre di cui uno realizzato con il blend Elly Ello, messo a punto dallo chef Cantoni e da Elena Angeletti proprietaria della struttura.

 

 Il Drink di Donna Elena:

Sweet&Sour
London dry gin
Rosolio al bergamotto
Olio Evo Elly&Ello
Gocce di angostura
Dry vermouth aromatizzato al pepe nero(nebulizzato)
Albume
Sale
Foglie di basilico in emulsione e poi filtrate

 

Il Drink di Ello:

Sweet&Sour
Cointreau
Olio Evo Elly&Ello
Gocce di aceto balsamico
Sale
Albume

 

Agua Loca:

Acqua di pomodoro fermentato (lavorata con Ascolana di Giulio Mannelli)
Tequila
Lime
Gocce di cuore piccante calabrese

I commenti sono chiusi.