venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 18:53
25 aprile 2016 Ultimo aggiornamento alle 13:45

Grifo rimontato in zona Cesarini, il pareggio allontana i play off: il Pagellone

Bisoli rivoluziona tutto per tentare il colpaccio, Milos vanifica tutto.Bene Zebli e Fabinho.Da incorniciare la rete di Guberti

Grifo rimontato in zona Cesarini, il pareggio allontana i play off: il Pagellone

MULTIMEDIA

Guarda le foto

di Mario Mariano

Risultato che non serve per i playoff ma che aumenta le recriminazioni, perché la squadra continua a viaggiare a singhiozzo. Male male a Modena, “abbastanza” bene a Novara: un abisso tra le due prestazioni, a distanza di una sola settimana. Allora il ritiro di Roma è servito perché la reazione è stata di livello. Se non è arrivato il risultato pieno è perché il Novara è squadra di carattere, con eccellenti individualità. Al Piola come al Rigamonti di Brescia, fatale è stata la coda della partita, quando la fatica si fa sentire e quando, inevitabilmente, chi è in svantaggio le tenta tutte per recuperare.

FOTOGALLERY: LA GARA

LA CRONACA

Per una volta si è visto un calcio antico, e perciò a suo modo spettacolare; squadre con lo stesso modulo, che hanno occupato tutti gli spazi del campo; pochissime ammucchiate, ribaltamenti di fronte dovuti propri al fatto che Baroni e Bisoli avevano la stessa intenzione, quella di superarsi. Il pareggio si spiega anche così, al di là degli episodi, della tenacia di Fabinho e Guberti nel cercare la porta, imitati sull’altro fronte da Galabinov e Gonzales. Parità nei gol e nei pali colpiti. Recriminazioni sui due fronti, e per quelle finali nel caso dovesse andar male, ci sarà tempo. I punti di distacco per la zona play off restano gli stessi, ma diminuiscono le partite da giocare. Certo è che Bisoli, forse stufo di sentirsi rimproverare la scarsa propensione per il gioco offensivo, ha cambiato ancora una volta modulo, come a dire: ma chi lo ha detto che mi manca il coraggio? Ed ecco serviti i detrattori, con due esterni offensivi e due attaccanti. Un 4-2-4 che ha costretto Zebli e Rizzo agli straordinari, con l’ivoriano che si è superato, perché la partita è passata dai suoi piedi, e forse proprio il tanto correre gli ha fatto perdere lucidità nei minuti finali. Ma Zebli resta uno dei migliori in campo, così come Milos ancora una volta ha vanificato il lavoro dei compagni, facendosi anticipare da Evacuo in occasione del 2 – 2. Sul fronte opposto era però accaduta la stessa cosa con Aguirre che aveva superato Dickmann, anche lui in sudditanza fisica.

LE INTERVISTE

Dopo un ritiro è legittima la domanda se sia servito o meno. Delle due l’una: o in pochi giorni c’è stata grande applicazione tattica e una crescita fisica, oppure a Modena i due terzi della squadra aveva la testa già alle vacanze. Fabinho improvvisamente assurto a protagonista a tutto campo, con la necessità di un pallottoliere per contare il numero dei tiri scagliati verso la porta. E come spesso capita, non è toccato a lui segnare, ma a Guberti e Aguirre: due gol di razza, il secondo grazie ad uno schema, il primo con una saetta di grande potenza e precisione, tanto è che a fine torno lo si potrà definire il miglior gol del… lunedì.

Rosati: Nessuna responsabilità sui gol, rende semplice anche il tiro più potente dell’avversario. Taciturno con i compagni, cha volte sono in affanno, dovrebbe trovare maggiore spirito di comando. Voto: 6

Del Prete: Sembra in serata di grazia, almeno in avvio, poi perde qualche colpo per via di una condizione fisica precaria ed alza la mano. Voto: 5,5 (39′ pt Spinazzola: va a sinistra e si capisce che è disabituato a quella fascia. Spingono forte dalla sua parte, tampona con fatica e poco riesce a dare sul fronte offensivo. Voto: 6-)

Belmonte: Scintille e falò nei contrasti con Galabinov e Gonzales. Le prende e le dà. Si erge a baluardo, ma è chiaro che non può essere ovunque. Voto: 6,5

Volta: Giganteggia per quasi tutto il primo tempo, soffre nella ripresa perché il Novara è capace di spingere sia al centro che sulle fasce. Si deconcentra sul finale. Voto: 6+

Rossi: Diligente, offre garanzie di continuità e pure in attacco sa mettere il pallone giusto. Voto: 6,5

Zebli: Regista mobile che corre tanto, che contrasta e rilancia. Qualche errore e il calo finale sono ampiamente giustificati. Ma è l’uomo partita. Voto: 7

Rizzo: Viaggia un p0′ troppo per conto suo, senza trovare un punto di riferimento. Contrasta e fa legna. Voto: 6

Fabinho: E’ scatenato, ispirato, lucidissimo. Calcia a rete sia da posizione centrale che da esterno. Colpisce anche un palo. Imprendibile per gli avversari, assieme a Zebli il migliore in campo. Voto: 7 (dal 38′ st Prcic: due lanci dei suoi, e poi la doccia fredda del pari del Novara. Voto: n.g.)

Aguirre: Ad intermittenza, con le solite accelerazioni poco produttive, ed infine la contorsione aerea del gol del vantaggio che andava difeso meglio. Voto: 6

Ardemagni: Divora un gol e per farsi perdonare comincia ad inseguire ogni avversario, venendo meno al suo compito principale partita di sacrificio e di contrasti ruvidi, con tanto di cartellino giallo rimediato. Voto: 6

Guberti: Partenza straordinaria, gol superbo, gioia incontenibile dopo cinque anni di bocconi amari. Palleggio eccellente, è costretto alla resa che pesa sulla partita. Voto: 6,5 (dal 32′ st Milos: non per caricargli la croce addosso, ma si oppone ad Evacuo con la forza di un ragazzo della Primavera. Voto: 5)

Bisoli: In attesa della conferenza stampa finale, che non potrà comunque dare grandi spunti, perché le sue analisi sono note ai più, va detto che quando vuole sa cambiare volto e mentalità alla squadra in poco tempo. Viene penalizzato dall’impiego di Milos, che già si era segnalato per distrazioni decisive. Voto: 6,5

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250