domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 03:58
26 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 08:41

Gran finale per il Mercato delle Gaite: Bevagna si tuffa nel Medioevo, a mezzanotte la premiazione

Centro storico invaso da banchi e bancarelle, alle 22 gara di tiro con l'arco storico

Gran finale per il Mercato delle Gaite: Bevagna si tuffa nel Medioevo, a mezzanotte la premiazione
(foto Preziotti)

MULTIMEDIA

Guarda le foto

Gran finale per il Mercato delle Gaite. Bevagna, infatti, si prepara a vivere una delle sue giornate più importanti con la mattinata di domenica  all’insegna della ricostruzione dei mercati medievali, con tanto di scene di vita quotidiana dell’epoca, ambientanti nel suggestivo scenario del centro storico di uno dei Borghi più belli Italia e si fregia del riconoscimento di ‘Gioiello d’Italia’.

Doppia fotogallery: prima e seconda

Gran finale per il Mercato delle Gaite Banchi e bancarelle saranno visitabili e aperti al pubblico dopo le visite della giuria: si comincia dalle 10.30 alla gaita Santa Maria per poi passare alla gaita San Pietro. La sessione pomeridiana vedrà protagonista la gaita San Giovanni alle 16.30 ed a seguire la Gaita San Giorgio. A mezzogiorno, nella Chiesa di San Silvestro è in programma il concerto di musica medievale ‘Ave Maria Stella’ orazione in onore di Maria Madre a cura di Cantoria Mevaniae, mentre fin dalle 10.30 sono in corso spettacoli itineranti gratuiti nelle piazze: Musicanti Potestatis, Minotauro Kalofèn, Giullari del Diavolo, Tens Clar alle 11.30, 15.30, 16.30, 18 in piazza Silvestri.

A mezzanotte la proclamazione In programma anche uno spettacolo per bambini di Fabio di Cocco. Gran finale alle 22 con la Cerimonia di chiusura del Mercato delle Gaite 2016 in piazza Silvestri e quindi l’attesissima gara di tiro con l’arco storico tra gli arcieri delle quattro gaite. Intorno alla mezzanotte, proclamazione ufficiale della gaita vincitrice con consegna dei premi delle quattro gare e l’assegnazione del Palio da parte del Podestà Angelo Santificetur: «Ci apprestiamo a vivere una giornata storica, sono sicuro che sarà la degna conclusione di un’edizione straordinaria che ha fatto e farà vivere emozioni uniche non solo alle migliaia di visitatori e turisti italiani e stranieri – commenta il podestà Angelo Santificetur – ma anche e soprattutto ai bevanati stessi, ed al grande popolo dei volontari delle quattro gaite».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250