martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 19:14
19 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 13:13

Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, iniziative anche a Terni e Narni

Eventi simbolo per ricordare la fuga di milioni di persone da guerre e torture

Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, iniziative anche a Terni e Narni
Foto Marta Rosati

Istituita nel 2000 per riflettere sulla condizione di milioni di persone in tutti i continenti costrette a fuggire dai loro Paesi e dalle loro case a causa di persecuzioni, torture, violazioni di diritti umani e conflitti, la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato si celebra il 20 giugno di ogni anno. L’Umbria non resterà indifferente: in programma iniziative a Perugia e Foligno, ma anche a Terni e Narni.

Sprar In Italia – ricordano dall’Arci – è attivo dal 2001 il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) che è composto dalla rete degli enti locali che, con il loro prezioso contributo delle realtà del terzo settore, realizzano interventi di accoglienza per quanti arrivano sul territorio italiano in cerca di protezione internazionale. A Terni il progetto territoriale di accoglienza è attivo dal 2006 e nel triennio 2014-2016 è realizzato dal Comune, in qualità di capofila della zona sociale 10, insieme a Arci Solidarietà Terni, Arci Terni, Associazione di volontariato ‘San Martino’ e associazione ‘Laboratorio idea’ per le categorie ordinari e minori stranieri non accompagnati.

Terni e Narni Il programma nella Conca prevede per giovedì 23 giugno alle 17 ‘La pancia della balena’, un laboratorio partecipato di origami a forma di barca in piazza Solferino con storie e testimonianze di alcuni immigrati fino al corteo verso le sponde del Nera per ‘avviare la navigazione’ delle imbarcazioni di carta. Il giorno successivo, appuntamento a Narni  nella sala consiliare del Comune dalle 10 alle 12 per una tavola rotonda sul tema dell’integrazione con la presenza dei rappresentanti delle Istituzioni e delle associazioni competenti dei progetti di accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo del territorio della zona sociale 11 e poi spazio ad attività ludico-ricreative al Parco dei pini a partire dalle 16.30 con musica rap reggae e percussioni e arte murales. Per concludere passeggiata in bici e biliardino, prima del buffet delle 20.30 a cura del laboratorio ‘un mondo di sapori’ che sarà l’occasione per conoscere il progetto ‘Patto per il Bene comune’.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250