6 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 08:33

«Frecciabianca Roma-Foligno sempre in ritardo e le coincidenze saltano»

La denuncia di un lettore: «Negli ultimo giorni è successo tre volte senza alcun rispetto per pendolari e turisti»

«Frecciabianca Roma-Foligno sempre in ritardo e le coincidenze saltano»
Frecciabianca

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di un nostro lettore sulla situazione dei treni in Umbria. In particolare, sul Frecciabianca Roma-Perugia

Segnalo una situazione che sta diventando imbarazzante ed insostenibile per viaggiatori, pendolari e turisti. Il treno più importante del pomeriggio che collega Roma alla nostra regione, il freccia bianca 9852, in partenza da Roma alle 17,38, continua ad accumulare ritardi su ritardi e mancate coincidenze a Foligno, spesso per pochissimi minuti, costringendo ad attese lunghissime per i treni successivi tutti i viaggiatori (spesso molti turisti diretti ad Assisi, Perugia, Lago Trasimeno).

Negli ultimi giorni ben tre volte (Venerdì, Mercoledi e Giovedì) si è verificata questa situazione che appare tanto più grave per il fatto che il treno in questione dovrebbe essere uno dei fiori all’occhiello del trasporto su rotaia(anche in ragione dei costi per i viaggiatori). Invece niente. Come un regionale di ultima classe continua ad accumulare ritardi e mancate coincidenze con estremi disagi per tutti.

A questo si aggiunga l’irragionevolezza dei responsabili del traffico ferroviario che nella maggior parte dei casi non fanno attendere il treno in coincidenza (in partenza da Foligno alle 19,03) neanche per pochissimi minuti (Venerdì la mancata coincidenza è stata per soli tre minuti essendo il freccia bianca arrivato alle 19,06).

Ma c’è qualcuno in Regione che si occupa di trasporto pubblico? C’è qualcuno a cui interessa qualcosa, non dico per i pendolari che sono carne da macello per le ferrovie, ma almeno per dare un’immagine di efficienza di base ai tanti turisti e viaggiatori di giornata che si affidano al trasporto su rotaia?

Vogliamo fare chissà quale aeroporto internazionale in questa regione e non siamo in grado neanche di assicurare un collegamento banale tra la capitale ed il capoluogo di regione per un tratto di appena 189 Km in cui uno dei due treni coinvolti dovrebbe essere l’eccellenza del trasporto ferroviario. Mi sembra che non ci siamo proprio.

Giovanni, Perugia

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250